rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Altro Cesenatico

In fuga dall'alba, il bis di Manuel Senni illumina la 53esima edizione della Nove Colli

Giulia Portaluri prima donna della 200 km; a vincere la 130 km maschile è stato Matteo Fontanelli. Il meteo ha 'graziato' al Nove Colli 2024

Il cielo alla fine ha graziato la Nove Colli e le condizioni atmosferiche hanno permesso grandi battaglie sulle salite della Granfondo. Una battaglia che ancora una volta ha animato la mattina di Cesenatico e non solo. La Nove Colli è aggregazione, è una festa di sport e non solo ma anche tanta competizione. Ad accenderla più di tutti è stato Manuel Senni da Sala di Cesenatico che ha vinto e stravinto la 200 km in fuga praticamente dall’alba della corsa con una voglia e una determinazione decisiva. L’ex professionista è riuscito a ripetere il successo dello scorso anno e si porta a casa la seconda Nove Colli in appena otto mesi spinto anche da tantissimi tifosi su tutto il tracciato. Il percorso lungo femminile invece è andato a Giulia Portaluri che si è imposta in volata al termine di un duello emozionante e combattuto. 
 
A trionfare nella 130 km maschile è stato Matteo Fontanelli dell’Asd Imola Bike che si è aggiudicato la vittoria in volata sui compagni di fuga Rossano Mauti e Pietro Sarti. Sono stati loro – come da tradizione – i primi a tagliare il traguardo della Colonia Agip quando ancora non erano scoccate le dieci. Una delle più belle storie di giornata invece ha colorato di solidarietà e di magia la “media” femminile con la vittoria in solitaria di Chiara Ciuffini che vestiva la maglia della #NoveColli4Children. Il palmares della ciclista abruzzese è sterminato – dalla vittoria del Mondiali UCI amatori fino alla Strade Bianche 2019 – ma questo trionfo è stato di certo uno dei più emozionanti della sua carriera.
  
"Oggi è stata dura, ho tirato più che potevo perché non sapevo quanto vantaggio avessi e volevo mantenerlo a tutti i costi. Sono riuscito a tenere un gran ritmo e voglio dedicare questa vittoria a tutti i tifosi che ho incontrato sul percorso e che mi hanno incitato. Erano tantissimi, non me li aspettavo nemmeno così in tanti. È ancora più bello vincere a Cesenatico", il commento di Manuel Senni, vincitore della 170 km.
 
"Sono contenta ed emozionata per questa grande vittoria che è arrivata nel finale e con una volata molto emozionante. Vincere la Nove Colli è una grande soddisfazione perché è una Granfondo di grande prestigio", le parole di Giulia Portaluri, vincitrice della 200 km.
 
"Sono contentissimo di questa vittoria, ci tenevo a fare bene ma non pensavo di riuscire a vincere. Ci siamo trovati in tre al bivio e abbiamo deciso di aiutarci per arrivare in fonda e giocarcela in volata giocandoci le nostre carte. Per fortuna all’arrivo è andata bene. Ringrazio i miei genitori, la mia fidanzata e tutti i miei amici che sono qui per sostenermi", il commento di Matteo Fontanelli, vincitore della 130 km.
 
"Sono partita con addosso la maglia della NoveColli4children con in testa l’obiettivo della solidarietà e alla fine ho vinto. Credo sia un grande messaggio e anche un grande segnale, sentirmi addosso questa responsabilità e gareggiare con addosso una maglia importante dal punto di vista morale mi ha dato la spinta in più che mi serviva. Sono felicissima", le parole di Chiara Ciuffini, vincitrice della 130km.
 
Gli ordini d’arrivo
 
130 km
 
Matteo Fontanelli (03:42:45); Rossano Mauti (03:42:45); Pietro Sarti (03:42:48).
 
Chiara Ciuffini (04:10:52); Michela Santini (04:11:44); Alessia Bortoli (04:15:56).
 
200 km
 
Manuel Senni (05:16:00); Paolo Castelnovo (05:17:59); Vince Mattens (05:18:26).
 
Giulia Portaluri (06:13:14); Vanessa Santeliz Bautista (06:13:15); Monika Dietl (06:20:11).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fuga dall'alba, il bis di Manuel Senni illumina la 53esima edizione della Nove Colli

CesenaToday è in caricamento