rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Altro

Atletica, da Padova ad Ancona gli endassini brillano ovunque. Primato per Cristina Sanulli

Ai tricolori Master ennesimo primato italiano di Cristina Sanulli sui 200 metri. La velocista endassina ha deciso di “strafare”

La stagione invernale dell’atletica volge al termine e si susseguono gli appuntamenti che assegnano i titoli italiani nelle varie categorie. In questo fine settimana sono stati gli atleti Master a misurarsi sull’anello di Ancona nella rassegna tricolore.  Dopo il 27.43 (record italiano di categoria) siglato due settimane fa era attesissima la prova sui 200 metri F50 di Cristina Sanulli. La velocista endassina ha deciso di “strafare”: non solo ha rispettato i pronostici ma ha polverizzato il suo crono precedente scendendo a 26.92, una prestazione che l’ha portata a un trionfo letteralmente a mani basse a cui ha poi aggiunto l’argento della prova sui 60 metri. 

Doppio podio anche per la specialista dei salti in estensione Valentina Morigi, al rientro in gara fra  le F40 dopo un infortunio. La cesenate è salita sul gradino più alto nel salto triplo con un balzo di  10,55m, mentre solo un centimetro l’ha privata della gioia della seconda medaglia d’oro andata al  collo della romana Cristina Paganelli conb 5,03m. 

La terza maglia tricolore della kermesse marchigiana ha preso la via di Cesena grazie alla bella  prova nel salto con l’asta F45 di Barbara Capellini che si è confermata dominatrice della specialità  superando l’asticella a 3,20m. 

Il medagliere biancoverde è stato completato da un doppio bronzo “di famiglia”, quelli di Luigi  Valdifiori sui 400 metri M75 e di sua figlia Barbara nel salto in alto F50. 

Trasferta veneta invece per gli specialisti delle prove multiple. La sedicenne Giulia Senni, unica  cesenate in lizza per il titolo regionale della specialità, ha dato il meglio di sé sulla pista indoor padovana. Alla fine delle cinque gare la Senni ha chiuso al secondo posto mettendo a referto il  nuovo personale del pentathlon e: quello della gara generale e quelli dei 60 ostacoli, alto, peso e  800 metri.  

In gran forma anche i lanciatori impegnati a Modena nella seconda fase regionale dei Campionati  Italiani Invernali.  
Gran spallata del giavellottista Alberto Masini che ha raggiunto la seconda piazza con un lancio da  57,00m, 150 centimetri al di sopra del suo record che risaliva al 2019. 

Nuovo personal best anche per Michele Babini che si è aggiudicato la vittoria fra gli under 23 con  una serie di lanci tutta al di sopra del suo precedente limite culminata nel 48,58 del quinto turno. Miglioramenti sono arrivati anche dai due under 18 biancoverdi Manar Bendidi nel giavellotto  (25,59m) e Giorgio Radicchi nel disco (35,09m). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atletica, da Padova ad Ancona gli endassini brillano ovunque. Primato per Cristina Sanulli

CesenaToday è in caricamento