Sport

All'asta i cimeli del Pirata, Tonina Pantani: "Il ricavato vada ai lavoratori cassintegrati"

Tonina Pantani lancia un'idea che avrebbe fatto piacere al Pirata: "Donare le offerte ai dipendenti della Mercatone Uno rimasti, dopo il crac, senza un posto lavoro"

“D’istinto a quell’asta non comprerei nulla“. Ad affermarlo Tonina Pantani alla notizia che andranno all’asta il prossimo 9 dicembre da Bolaffi a Torino i cimeli del Pirata, presenti nel museo Marco Pantani.

Al Corriere della Sera Tonina Pantani lancia un'idea che avrebbe fatto piacere al Pirata: "Donare le offerte ai dipendenti della Mercatone Uno rimasti, dopo il crac, senza un posto lavoro. Le offerte all’asta, per loro, sì che avrebbero un senso…“.  Domenica è scaduto il termine dell’amministrazione straordinaria, e circa 1.300 lavoratori avranno diritto a un solo anno di cassa integrazione.

All'asta andranno due bici di Marco Pantani, maglie firmate, quadri, sculture e coppe. L'epopea della Mercatone Uno, squadra che ha scritto pagine importanti della storia del ciclismo andrà all'asta in occasione della vendita all'incanto che Bolaffi dedica agli Sport memorabilia, in programma in modalità internet live il 9 dicembre. Le bici proposte tra i 37 lotti, del valore stimato tra i 25mila e i 30mila euro, sono due modelli da gara Bianchi con telaio speciale in lega ultraleggera realizzato appositamente per Pantani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'asta i cimeli del Pirata, Tonina Pantani: "Il ricavato vada ai lavoratori cassintegrati"

CesenaToday è in caricamento