rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Sport

Al via sabato il quinto trofeo di tennis "Marchi Giorgio"

Con gli incontri delle qualificazioni del singolare, a partire dalle ore 9 e per tutta la giornata, prende il via nella mattinata di sabato, sui campi in terra del Circolo Tennis Ippodromo Cesena il 5° Trofeo "Marchi Giorgio materiali da perforazione"

Con gli incontri delle qualificazioni del singolare, a partire dalle ore 9 e per tutta la giornata, prende il via nella mattinata di sabato, sui campi in terra del Circolo Tennis Ippodromo Cesena il 5° Trofeo “Marchi Giorgio materiali da perforazione”, torneo internazionale Futures maschile dotato di un montepremi di 15.000 dollari + ospitalità (il più importante appuntamento organizzato in Romagna) che catalizzerà l’attenzione degli appassionati sino alla serata di sabato 2 giugno quando è prevista la finale.

Dal tabellone delle qualificazioni, compilato venerdì a tarda sera (32 posti disponibili) dal supervisor Roberto Ranieri, una volta ultimate le operazioni di check in e firma, negli incontri in programma fra sabato e domenica, scaturiranno dunque gli otto giocatori promossi al main draw (32 i tennisti che lo comporranno) della 10ª edizione degli Internazionali di Cesena, la migliore di sempre, che poi prenderà il via dal pomeriggio di lunedì. In cima all’entry list figura infatti il nome dell’argentino Martin Alund, n.153 delle classifiche mondiali, che proprio venerdì ha sfiorato l’accesso al tabellone principale del Roland Garros, dove è invece entrato l’austriaco Andreas Haider-Maurer (154 Atp) che quindi rimarrà a giocare la prova dello Slam parigina anziché arrivare in riva al Savio. Poco male perché è davvero di prim’ordine (l’ultimo ammesso in base alla lista è Daniele Giorgini, n.302 del ranking) il cast di partecipanti di quello che la prossima settimana è il secondo torneo in ordine di importanza al mondo dopo appunto il Roland Garros.

La conferma arriva anche dalle wild card, ufficializzate dal direttore del torneo, Giovanni Pacchioni, sciogliendo le ultime riserve che si era tenuto giovedì durante la presentazione ufficiale alla stampa, nella Residenza Municipale. Oltre alle due di competenza della Federazione Italiana, andate al faentino Federico Gaio e al pugliese Giorgio Portaluri, l´organizzazione ha assegnato le proprie carte invito all´argentino Diego Junqueira, attualmente n.171 della classifica Atp ma tre anni fa capace di entrare fra i top 70 del computer, e al mancino Alessio Di Mauro, ora sceso al n.372 ma con un best ranking di n.68 (l’altro siciliano Gianluca Naso ha programmato una settimana di allenamento senza tornei).
Nel tabellone principale di questo torneo, spesso trampolino di lancio, come ad esempio nei casi dell’olandese Robin Haase, degli argentini Horacio Zeballos ed Eduardo Schwank o del tedesco Florian Mayer, per citare solo alcuni dei nomi di giocatori poi saliti alla ribalta del circuito internazionale, diventano così otto complessivamente i tennisti italiani (in attesa dell’esito delle qualificazioni): Simone Vagnozzi, Matteo Marrai, il bolognese Enrico Burzi, Andrea Arnaboldi e Daniele Giorgini ammessi con la loro classifica, più le wild card Alessio Di Mauro, Federico Gaio e Giorgio Portaluri. Per le qualificazioni invece una wild card va al giovane cesenaticense Edoardo Pompei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via sabato il quinto trofeo di tennis "Marchi Giorgio"

CesenaToday è in caricamento