Addio a Raffaele Rodoquino, figura storica del Cesena. Fu vice di Arrigo Sacchi

Domenica i calciatori bianconeri, nella gara con la Sammaurese, giocheranno con la fascia al braccia in segno di lutto.

Si è spento all’età di 87 anni Raffele Rodoquino, storica figura del Cesena. Origini calabresi, era entrato nel settore giovanile bianconero nel 1979 come allenatore in 2^ della Primavera (vice di Arrigo Sacchi) partecipando alla conquista di due campionati nazionali nel 1981 e nel 1985. Abbandonato l’incarico tecnico nel 1994, entra nella segreteria del settore giovanile, incarico che divide con quello di dirigente accompagnatore fino alla stagione 2015/16. Le esequie si svolgeranno lunedì alle ore 15  nella Chiesa di Torre del Moro.

Il Cesena FC, nelle persone del presidente Patrignani, dell’amministratore delegato Padovani, del direttore Martini, insieme allo staff tecnico e alla squadra, ricordano Rodoquino professionista esemplare e appassionato, e partecipano al dolore dei famigliari. Domenica i calciatori bianconeri, nella gara con la Sammaurese, giocheranno con la fascia al braccia in segno di lutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento