"Ad Avezzano non ci fu tentativo di invasione": accolto il ricorso presentato dal Cesena

Nel ricorso discusso giovedì il Cesena FC, rappresentato dal segretario generale Marco Valentini e dall’avvocato Francesco Casanova, ha contestato la prima condotta imputata alla propria tifoseria

"Non ci fu tentativo di invasione". La Corte Sportiva di Appello Federale ha accolto integralmente il ricorso presentato dal Cesena FC contro una parte della sanzione economica comminata dopo la gara con l’Avezzano dello scorso 16 settembre. Il club bianconero era stato punito dal Giudice sportivo con un’ammenda di 1500 euro “per avere i propri sostenitori - si legge nel comunicato - in campo avverso forzato ed aperto un cancello che dal settore loro riservato dava accesso al terreno di gioco. I medesimi, nella circostanza, lanciavano un fumogeno sul terreno di gioco”. 

Nel ricorso discusso giovedì il Cesena FC, rappresentato dal segretario generale Marco Valentini e dall’avvocato Francesco Casanova, ha contestato la prima condotta imputata alla propria tifoseria, evidenziando che la forzatura del cancello, se realmente commessa, sarebbe stata finalizzata ad un’invasione del terreno di gioco, circostanza che non si è invece verificata come riconosciuto nel proprio supplemento di rapporto dallo stesso direttore di gara Giorgio Vergaro e come ampiamente documentato dalle immagini.

Nel corso della seduta, a sostegno del proprio ricorso, il Cesena FC ha anche evidenziato il comportamento impeccabile tenuto dai propri sostenitori al Dino Manuzzi che, pur non presentando da oltre tre anni elementi divisori tra gli spalti e il terreno di gioco, non ha mai registrato episodi di invasione di campo. La Corte Sportiva di Appello Federale, accogliendo per intero le ragioni presentate dal Cesena FC, ha così ridotto a 750 euro l’ammenda, conservandola sola per la parte relativa al lancio del fumogeno, condotta che non è stata oggetto di reclamo. Il Cesena FC "esprime soddisfazione per il giudizio che ripristina così la v2erità sul reale svolgimento dei fatti e rappresenta la migliore risposta a chi negli ultimi giorni quella verità ha provato a mettere in dubbio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

Torna su
CesenaToday è in caricamento