Accordo Governo-Regione: investimenti in edilizia sanitaria per oltre 150 milioni

Oltre 150 milioni di euro per 52 interventi: questo prevede l'accordo di 'programma integrativo' di investimenti in sanità (ex articolo 20 legge finanziaria 67/88), siglato a Roma

Oltre 150 milioni di euro per 52 interventi: questo prevede l’accordo di ‘programma integrativo’ di investimenti in sanità (ex articolo 20 legge finanziaria 67/88), siglato a Roma dall’assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna Carlo Lusenti e dal ministro della salute Renato Balduzzi, dopo l’intesa registrata nella seduta della Conferenza Stato-Regioni.

“L’impegno del Governo e della Regione sancito da questo accordo - ha detto l’assessore Lusenti - permetterà di attivare i cantieri relativi a una programmazione di interventi,  che riguarda tutto il Servizio sanitario regionale,  approvata in Assemblea legislativa regionale nel 2010.  Si tratta di un risultato di grande rilievo che ci permetterà anche di realizzare nuove strutture, oltre che di migliorare quelle esistenti e di acquisire tecnologia e attrezzature”.  “Questi interventi – ha continuato Lusenti – non riguardano le strutture colpite dal terremoto a Modena, a Ferrara e a Bologna; per queste stiamo già portando avanti  interventi con finanziamenti del Fondo di solidarietà europea (circa 30 milioni di euro) gestiti dalla struttura commissariale per il terremoto guidata dal presidente Errani”.

Con la firma dell’accordo tra Governo e Regione Emilia-Romagna potranno dunque partire gli interventi previsti dalla programmazione regionale del 2010. Il finanziamento complessivo ammonta, in specifico, a 150,130 milioni di euro: 131,592 a carico dello Stato, 6,925 a carico della Regione, 11,113 a carico di Aziende sanitarie, 500mila euro da un Ente locale.

A Ravenna sono previsti investimenti per 10,940 milioni per l'ampliamento e la ristrutturazione Ospedale di Faenza, l'acquisto attrezzature e arredi per attività sanitarie e per ampliamento reti Hub & Spoke Area vasta Romagna (Azienda Usl); Alla provincia di Forlì-Cesena spettano 11,272 milioni che saranno usati per l'acquisto di attrezzature per imaging, attività chirurgiche, tecnologie sanitarie ed informatiche, la ristrutturazione edificio per attività sociosanitarie a Forlì, adeguamenti normativi Ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì (Azienda Usl di Forlì); acquisizione attrezzature per rinnovamento tecnologico rete Hub & Spoke Area vasta Romagna, ammodernamento tecnologico blocchi operatori degli ospedali aziendali, miglioramento strutturale e impiantistico Ospedale Bufalini di Cesena (Azienda Usl di Cesena). A Rimini arriveranno 10 milioni per completamento Dipartimento emergenza accettazione dell’Ospedale di Rimini (Azienda Usl).

«Questo accordo permetterà di attivare i cantieri relativi a una programmazione di interventi,  che riguarda tutto il Servizio sanitario regionale,  approvata in Assemblea legislativa regionale nel 2010 – evidenzia Tiziano Alessandrini, consigliere regionale del Pd -. Si tratta di un risultato di grande rilievo che ci permetterà anche di realizzare nuove strutture, oltre che di migliorare quelle esistenti e di acquisire tecnologia e attrezzature».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento