A Novara uno scontro diretto, Castori: "Siamo noi gli artefici del nostro destino"

Al Cesena non resta che fare punti, in virtù anche della vittoria di mercoledì dell'Ascoli contro il Bari

Non sono ammessi passi falsi. Contro il Novara (35 punti) sarà un vero e proprio scontro diretto ai fini della salvezza. E il Cesena (34 punti) si presenterà all'appuntamento col "Silvio Piola" (calcio d'inizio venerdì alle 19) con "la squadra in ottime condizioni generali, sia dal punto di vista fisico che del morale". Mister Fabrizio Castori avrà quindi tutta la rosa a disposizione: "Abbiamo smaltito le squalifiche e gran parte delle diffide, ciò ci permette di affrontare il finale di campionato con maggior serenità soprattutto considerando il fatto che giocheremo queste partite fondamentali con l’intero organico a disposizione".

Sarà una trasferta difficile, ma, assicura Castori, "siamo sereni e abbiamo le carte in regola per giocare secondo le nostre migliori possibilità. Siamo consapevoli di poter riuscire a portare a casa il risultato pieno". Per battere il Novara, "dobbiamo semplicemente essere migliori del nostro avversario, mettendo in campo quelle che sono le nostre prerogative". Al Cesena non resta che fare punti, in virtù anche della vittoria di mercoledì dell'Ascoli (ora a quota 33) contro il Bari: "Siamo noi gli artefici del nostro destino e dobbiamo salvarci solo ed esclusivamente con i nostri mezzi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura di San Valentino: giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno

  • Suicidio al liceo, troppa pressione a scuola? L'esperta: "Il risultato non è mai abbastanza"

  • Studente modello del Monti, era appena uscito da scuola: i contorni del dramma in stazione

  • Ha lottato contro il sarcoma di Ewing, addio a Steven Babbi. "Ha amato la vita fino all’ultimo istante"

  • Steven Babbi, fissati i funerali: le offerte destinate alla lotta contro i tumori

  • Furgone colpisce un'auto e la trascina per una decina di metri: perde la vita un cesenate

Torna su
CesenaToday è in caricamento