A Campobasso per una vittoria scaccia-crisi, Angelini: "Torniamo a fare il Cesena"

Partita delicata per il Cesena in un ambiente caldo con il club molisano che festeggia la Giornata Rossoblù

"Bastava aver fatto quattro punti nelle ultime due partite e potevamo stare molto più tranquilli". Esordisce così mister Angelini alla vigilia del delicato match al "Nuovo Romagnoli" di Campobasso. Il Cesena ha racimolato la miseria di 4 punti in classifica nelle ultime quattro giornate con due sconfitte, a Recanati e in casa col Pineto, un pari nel derby con la Savignanese e l'unica gioia casalinga con l'Isernia.

"Dobbiamo tornare a fare il Cesena che aggredisce la partita, che concede poco e crea molto. Ora le motiazioni devono fare la differenza - prosegue Angelini, che  non vuole sentir parlare di stanchezza: "Stiamo bene fisicamente, chiaro che qualche singolo può essere un po' in calo di condizione, ma appunto si deve sopperire con le motivazione e la voglia di vincere".

Saranno oltre 300 i tifosi in arrivo dalla Romagna, ma troveranno un ambiente caldo con il club molisano che ha indetto la Giornata Rossoblù che richiamerà al "Nuovo Romagnoli" il pubblico delle grandi occasioni. "Sono tranquilli in classifica ma come tutti giocheranno al massimo per batterci". Il mister non vede un Cesena in crisi: "Non vedo grossi problemi, le difficoltà nascono dall'atteggiamento delle altre squadre, che giocano solo per bloccare il nostro gioco". Quella di Campobasso potrebbe essere la gara giusta per Biondini: "Siamo alla fine del campionato e ci vuole esperienza e personalità, lui ha fatto 350 partite in serie A".

"Ma dobbiamo ritrovare - prosegue il mister - soprattutto compattezza e voglia di vincere, dobbiamo tornare ad essere la squadra che crea tante occasioni da gol come fino a tre domeniche fa. Dobbiamo liberarci mentalmente dalla pressione, sappiamo qual è il nostro obiettivo. Non è un problema di singoli, in questo momento è fondametale ritrovare lo spirito cha abbiamo avuto per 30 partite".

Infine sulla formazione: "Non è sicuramente il momento di fare esperimenti, siamo abituati a giocare con tre giovani in difesa e uno a centrocampo". A sei partite dal termine un orecchio sarà anche al Morgagni di Forlì dove sarà di scena il Matelica, i marchigiani sono a - 4 e troveranno un Forlì alla disperata ricerca di punti salvezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento