menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mister Angelini dopo il 2-2: "I conti li faremo a maggio"

Mister Beppe Angelini commenta così il pareggio sul campo della Sangiustese: "Non parlerei di sofferenza"


"Resta un punto importante contro una squadra che ha entusiasmo, veniva da un buon momento e aveva un punto in più di noi". Mister Beppe Angelini commenta così il pareggio sul campo della Sangiustese: "Non parlerei di sofferenza: loro facevano un gran possesso palla ma parate di Sarini nel secondo tempo non ne ricordo. Noi dovevamo gestire la gara e lo stavamo facendo bene, purtroppo gli episodi continuano a dirci male. Rispetto a Matelica, però, abbiamo fatto passi avanti dal punto di vista della conduzione della gara e, quando giochi per vincere, ci sta di concedere qualcosa. Non mi soffermerei però troppo sugli errori perchè ne faremo altri: questi ragazzi hanno bisogno di giocare e anche di sbagliare qualcosa. E' normale che analizzeremo le cose che non vanno ma restiamo calmi: la squadra è forte e ha dimostrato di essere all'altezza. Sappiamo che, purtroppo e per fortuna, abbiamo l'obbligo di vincere il campionato ma non dobbiamo farlo ad ottobre: i conti li faremo a maggio".

Emanuele Valeri racconta la sua prima rete in maglia bianconera: "Le punizioni le calcio spesso in allenamento e in campionato avevo già segnato, anche se si trattava di Eccellenza. Con Danilo (Alessandro, ndr) eravamo d'accordo che, da quella distanza, ci avrei provato io". Valeri parla della prestazione della squadra, "che è stata brava a riprendere una gara non facile. Purtroppo abbiamo commesso un errore in occasione del loro secondo gol: è stato anche fortunoso ma quella palla in area non ci deve rimanere. Dobbiamo imparare da queste situazioni e lavorarci sopra. Ogni tanto gli inciampi ci possono stare ma noi abbiamo sempre in testa l'obiettivo di vincere il campionato e questi problemi vanno risolti al più presto". Il difensore romano è tra i più positivi in questo inizio di stagione: "Ma non mi sento il padrone della fascia sinistra: cerco di fare sempre del mio meglio, poi spetta al mister decidere chi gioca".

"Abbiamo affrontato un'ottima squadra, che gioca bene e pratica un buon possesso di palla - commenta Andrea Zamagni -. Noi siamo stati bravi a riprendere in mano la partita ma resta il rammarico per il loro secondo gol. Adesso pensiamo alla prossima partita che giocheremo finalmente nel nostro stadio e lì non possiamo deludere i nostri tifosi. Con il Romagna Centro ho già giocato all'Orogel Stadium e già era bello farlo anche se c'erano neanche duecento spettatori, figuriamoci come sarà emozionante farlo davanti a oltre settemila persone". Il difensore è entrato anche nella rete annullata a Ricciardo, che lui racconta così: "Gianni mi ha chiesto se fossi io in fuorigioco ma direi proprio di no perchè ero partito davanti alla loro linea di difesa e ho messo un cross a giro. Secondo me anche Ricciardo era in posizione regolare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento