NoveColli4Children, il trionfo della solidarietà: "Abbiamo pedalato per la vita"

La somma donata è di 20mila euro (10mila euro donati dall'Asd Fausto Coppi di Cesenatico, organizzatrice della granfondo e stessa somma dalla Valcismon Spa, azienda proprietaria, tra l’altro, del brand Sportful).

Non solo competizione, ma anche tanta solidarietà. Filippo Pozzato, Massimiliano Lelli, Joaquim "Purito" Rodriguez, Luca Paolini, Edita Pulcinskaite, il fondista Cristian Zorzi, il "Signore degli Anelli" Jury Chechi, il commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo Davide Cassani ed il presidente dell’Unione europea ciclistica Rocco Cattaneo, ex ciclisti professionisti, sono stati i protagonisti dell’edizione 2019 della NoveColli4Children, per ricavare i fondi a sostegno delle attività portate avanti dallo Ior, l’Istituto oncologico romagnolo, al reparto di Oncoematologia Pediatrica di Rimini. Il gruppo ha completato la missione in 3'58"14. La somma donata è di 20mila euro (10mila euro donati dall'Asd Fausto Coppi di Cesenatico, organizzatrice della granfondo e stessa somma dalla Valcismon Spa, azienda proprietaria, tra l’altro, del brand Sportful).

"Una soddisfazione unica perchè abbiamo qualche chilo in più rispetto a quanto si correva - ha scherzato Paolini ai microfoni Rai-. Ce l'abbiamo messa tutta e il gioco di squadra ha premiato. Nel finale Purito e Cassani hanno dato una bella "menata". Il pubblico e gli stessi corridori ci hanno incitato. Non è stato semplice". "Sono contentissimo di aver raggiunto l'obiettivo - gli ha fatto eco "Purito" Rodriguez -. E' stata dura perchè ha anche piovuto. C'era Luca che calcolava i tempi. Ha prevalso a volte la paura di non arrivare in tempo, ma l'obiettivo è stato raggiunto. Gli ultimi chilometri li abbiamo fatto a tutta". "Fino al Barbotto sono andato bene, poi sono andato in crisi - confessa Pozzato -. E' un'iniziativa molto bene, sono queste le cose che fanno la differenza. L'ho fatto più che volentieri. Ci sono bimbi che soffrono e noi nel nostro piccolo abbiamo dato una mano".

"Mi dispiace non aver fatto parte dei bravi e non esser riuscito a chiudere sotto le 4 ore - ha detto Zorzi -. Qui alla Nove Colli si respira un'aria di solidarietà e la gente è affezionata a tutti. C'è anche chi offre del salame". "E' andata molto bene - ha detto Chechi -. La strategia di squadra è stata perfetta. Ci siamo anche fermati a salutare i volontari. Senza di loro è impossibile organizzare un progetto così importante. E' un onore partecipare a questi eventi con campioni del passato che hanno fatto godere gli italiani con le loro imprese". "La vittoria principale è il progetto - ha detto Pulcinskaite -. Sono pedalate per la vita queste". "E' una festa dello sport e del ciclismo - ha evidenziato Cattaneo -. Pedalare è un piacere e se si può dare una mano per i bimbi è una causa nobile".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

Torna su
CesenaToday è in caricamento