Il Cesena travolge il Varese per 2 a 0. Comotto riscopre il gol

Il Cesena ha giocato una buona partita sfruttando l'occasione gol con Comotto che torna in rete dopo un digiuno di quattro anni. Nel secondo tempo il Varese resta in nove, ma i bianconeri blindano il risultato solo allo scadere del recupero

ph Cristiano Frasca

Il Cesena di Bisoli affronta in casa il Varese di Castori, un volto decisamente noto in Romagna. L'ex mister bianconero è nei cuori dei tifosi che gli hanno riservato un'accoglienza particolare fatta di striscioni e applausi. Il Cesena ha giocato una buona partita sfruttando l'occasione gol con Comotto che torna in rete dopo un digiuno di quattro anni. Nel secondo tempo il Varese resta in nove, ma i bianconeri blindano il risultato solo allo scadere del recupero con Defrel che firma il 2 a 0 sul Varese. Avanti così!

Primo tempo.
Sono venti e interminabili minuti in cui le squadre si studiano febbrilmente senza sbilanciare il gioco, ma punzecchiandosi di tanto in tanto. Il Cesena ci prova, si insinua in avanti, ma non concretizza nonostante i traversoni di Gessa siano buoni spunti per l'attacco quando non finiscono dietro i pali senza impensierire Bressan. Dal 28esimo scatta l'offensiva degli ospiti, ma la difesa si chiude e  il gioco riprende il suo plastico equilibrio con i due mister che, in coro, chiamano alla calma i propri undici.

Ma poco dopo è svolta bianconera. Al 33esimo Succi viene atterrato brutalmente dalla difesa; l'arbitro fischia: è punizione da 25 metri. Djokovic carica la bordata e scaglia un colpo rovente che attraversa la barriera e centra Bressan che non trattiene. Facile per Comotto, l'uomo giusto nel posto giusto, insaccare proprio sotto la Curva Mare in delirio. Dopo essere stato messo praticamente fuori rosa dall'ex Campedelli, con Bisoli il giocatore sembra aver trovato la sua dimensione. L'ultima rete è di quattro anni fa, ora può azzerare la clessidra del tempo senza gol.
La squadra è galvanizzata e ringhia su ogni palla respingendo la sterile offensiva dei lombardi; si chiude così il primo tempo al Manuzzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



Secondo tempo
Il Cesena ha grinta e riesce a tenere i ritmi della partita. Anche se in vantaggio non manca di sfruttare alcune palle gol. Al 13esimo esce Succi, non molto incisivo, al suo posto entra Graffiedi e subito la squadra torna a spingersi in avanti. Varese a un passo dal pareggio al 17esimo quando Martinetti riceve palla e si fa largo in area. A pochi metri dalla porta scaglia la fiondata, ma il portiere bianconero disinnesca chiudendo lo specchio della porta.

Strada in discesa per il Cesena: Rea viene mandato fuori con un rosso diretto sventagliato davanti alla faccia per un “pestone” su Comotto. Graffiedi c'è e si vede. Al 31esimo firma un'opera d'arte a quattro mani con Ceccarelli che passa al bomber di Cesenatico che mira il sette come un cecchino. Azione da manuale, ma senza fare i conti con l'oste: un Bressan che in tuffo respinge.
Una brutta entrata di Martinetti su Djokovic gli costa il rosso e il Varese è in nove. Castori si alza dalla panchina e urla contro Treossi: “Questo è amico tuo”. Ma nonostante i due uomini in più il Cesena, intorno al 40esimo, subisce i tentativi degli ospiti di pareggiare che chiudono nella propria metà campo i bianconeri.

Ma a quaranta secondi dal fischio finale, Defrel  chiude il match. Pescato da solo a centro area, riesce a superare Bressan che nulla può sul tiro del giocatore che, dopo aver insaccato, non può esultare, complici i crampi. Ha dato tutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento