"Uniti risorgeremo", il Manuzzi accoglie così il Cesena: e i bianconeri non deludono

Con una coreografia da brividi, accompagnata in sottofondo da "Romagna Mia", la Curva Mare ha dato il benvenuto al Manuzzi al nuovo corso del Cesena Fc targato Beppe Angelini.

"Uniti risorgeremo. Che l'alba dia forza per scrivere una nuova e gloriosa storia". Con una coreografia da brividi, accompagnata in sottofondo da "Romagna Mia", la Curva Mare ha dato il benvenuto al Manuzzi al nuovo corso del Cesena Fc targato Beppe Angelini. Circa 10mila spettatori hanno fatto da cornice alla prima dei bianconeri nello stadio di casa, tirato a lucido per gli Europei Under 19 che si disputeranno a giugno. Il battesimo è da sogno, con una vittoria per 2-0 a firma di Alessandro contro il Francavilla. Forte l'emozione per gli undici scesi in campo, col debutto dal primo minuto per l'estremo difensore Federico Agliardi, fresco di ritorno. Il portiere è subito chiamato in causa da Banegas, con una deviazione in calcio d'angolo. Il tifo carica i bianconeri: prima ci prova De Feudis (il portiere Spacca blocca in due tempi) e poi Ricciardo, con una rasoiata di sinistro fuori di poco.

Ma il Francavilla è una squadra compatta e per buona parte del match regna l'equilibrio. Dall'altra parte i padroni di casa spingono sulla corsia di sinistra con Alessandro spina nel fianco della difesa avversaria. Al 20' azione pericolosa dei bianconeri con Ricciardo che stoppa da solo la sfera in area, ma il direttore di gara ferma tutto per posizione irregolare. Tre giri di lancette più tardi c prova Palumbo dal limite, sfera facile preda di Agliardi. Lo stesso ci riprova al 29', ma ancora una volta la conclusione è debole e centrale. Al 34' Francavilla pericoloso con Banegas, ma Valeri sbroglia la situazione con un grande recupero difensivo. Un minuto più tardi Tortori ci prova di testa, ma Spacca si supera e respinge. Al 36' i padroni di casa restano in dieci per un rosso diretto a Biondini.  Negli ultimi minuti non succede nulla, con le squadre a riposo sullo 0-0.

Il Cesena che scende in campo nel secondo tempo è decisamente più aggressivo. Dopo appena un minuto Ricciardo serve Tortori, ma quest'ultimo viene anticipato di poco. Al quinto il solito Ricciardo spara un sinistro al volo, Spacca si allunga e devia la sfera. Al 10' Tortori di testa centra il legno. Il vantaggio arriva al quindicesimo con un'azione dirompente di Alessandro, che se ne va palla al piede e supera l'estremo difensore ospite Spataro (subentrato a Spacca) facendo esplodere il Manuzzi. Al 29' Agliardi si supera su tiro angolato dai 35 metri di Sanseverino. I bianconeri soffrono, ma al 41' Molenda stende Valeri in area di rigore. Rosso per il giocatore ospite e dagli undici metri Alessandro non perdona. Il Manuzzi rilancia in orbita i bianconeri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento