menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esultanza dopo il gol di Russini

L'esultanza dopo il gol di Russini

Viali dà la scossa al Cesena, contro il Gubbio i bianconeri risorgono con due perle

Il Cavalluccio interrompe il digiuno di vittorie al Manuzzi. Munari e Russini regalano i tre punti contro il Gubbio

L’ultimo giorno di marzo riporta al Cesena quei 3 punti che mancavano dallo scorso 22 febbraio, dal 3-0 contro il Carpi. Nel recupero del match col Gubbio, vinto per 2-1, Munari e Russini si rendono protagonisti con un gol più bello dell’altro, a nulla serve per gli ospiti la rete di Juanito Gomez. Lo schieramento dell’ex Torino è stata una mossa sorprendente da parte di mister Viali, essendo il giocatore stato utilizzato davvero col contagocce finora. Grandissimi meriti del successo contro la formazione umbra vanno proprio all’allenatore del Cesena: dalla scelta di Munari dal 1’, alla gestione delle energie (primo tempo furbamente ‘a risparmio’, per non soccombere nella ripresa), all’inserimento di Russini, l’altro marcatore dell’incontro per il Cesena: tutte mosse azzeccatissime, così come la capacità dei suoi ragazzi di alternare il 4-3-3 in fase di non possesso al 3-5-2 in fase di costruzione. Mettiamoci pure il debutto tra i professionisti di Tomas Lepri, difensore classe 2003 schierato nel ruolo di punta per i cinque minuti di recupero nel finale.

La cronaca

Viali sorprende tutti lanciando Munari dal 1’, a quasi sei mesi di distanza dall’ultimo gettone da titolare. Turno di riposo per Favale, sostituito con Longo. Nel riscaldamento pre match è costretto al forfait Collocolo (noie al flessore), dato titolare in distinta, il suo posto in campo viene preso da Capellini. Ennesimo infortunio in un marzo davvero da dimenticare per il Cavalluccio.

Dopo 10’ Formiconi si becca il primo cartellino del match per fallo tattico su Longo. Sette minuti più tardi Gonnelli esce per fasciarsi la testa in seguito a un contrasto di gioco, mettendo in ansia Viali, ma poi rientra regolarmente in campo. Scarseggiano le emozioni: Petermann col sinistro dai 25 metri manda completamente fuori, sempre dalla distanza Sainz Maza invece trova la porta ma senza angolare e dare potenza alla conclusione. Bianconeri che alternano il 4-3-3 in fase non possesso al 3-5-2 in fase di costruzione, e chiudono a reti inviolate una prima frazione all’insegna dell’atteggiamento passivo.

Prima ammonizione anche per il Cesena al 54’, dopo un fallo di Longo su Gomez. Al 57’ passano in vantaggio i padroni di casa: favolosa azione personale di Davide Munari, che si accentra e col destro da fuori area trova l’incrocio dei pali. Stava proprio per uscire dal campo l’ex Torino, in favore di Russini. Il cambio avviene al minuto 60, assieme alle sostituzioni di Zappella e Capellini per Ciofi e Favale. Tre minuti dopo Bortolussi impegna Zamarion, costretto a respingere coi piedi la conclusione da posizione defilata del 20 bianconero. Al 73’ un altro grandissimo gol del Cesena, questa volta è Russini a dribblare due difensori entrando in area e beffando Zamarion con un pallonetto. Nemmeno il tempo di esultare che il Gubbio ha già accorciato le distanze: 2’ più tardi Juanito Gomez gira col destro su cross di De Silvestro e buca Nardi. A 10’ dalla fine Tonetto sostiruisce Longo, e sfiora subito il gol con un mancino rasoterra dal limite, fuori di poco alla destra di Zamarion. Viali comanda il 5-4-1 per portare a casa la vittoria che ai romagnoli manca da oltre un mese. Hamlili, libero di calciare da fuori area, spaventa Nardi ma incrocia troppo il destro. Nel primo dei cinque minuti di recupero, il classe 2003 Tomas Lepri debutta nel calcio professionistico sostituendo Bortolussi, giocando come punta unica (lui che è un difensore). Finisce 2-1, torna a esultare il Cesena dopo otto turni di sconfitte e pareggi.

CESENA (4-3-3): Nardi; Zappella (60’ Ciofi), Ricci, Gonnelli, Longo (80’ Tonetto); Capellini (60’ Favale), Petermann, Steffè; Sorrentino, Bortolussi (90’ Lepri), Munari (60’ Russini). A disp. Venturini, Fabbri, Caturano, Vallocchia. All. Viali

GUBBIO (4-3-1-2): Zamarion; Formiconi (66’ Ingrosso), Uggè (61’ Fedato), Signorini, Ferrini; Malaccari (76’ Oukhadda), Megelaitis, Hamlili; Sainz Maza (61’ De Silvestro); Gomez, Pellegrini. A disp. Cucchietti, Savelloni, Sdaigui, Serena, Sorbelli, Cinaglia. All. Torrente.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento