Il derby si infiamma nel secondo tempo, il Cesena vola e il Ravenna affonda

Nella ripresa un eurogol di Ciofi sblocca un derby difficile, poi i bianconeri dilagano. Il Cavalluccio cala un poker

Il Cesena cala il poker e stende il Ravenna nel secondo tempo. Nel primo tempo l'espulsione di Jidayi, ma gli ospiti chiudono tutti gli spazi. Nella ripresa un eurogol di Ciofi sblocca un derby difficile. Poi i bianconeri dilagano con Ardizzone e Koffi decisivo nel secondo tempo nel 'spaccare' la partita. Ancora Ardizzone chiude il match per il 4-0 finale. Un derby dominato che lancia il Cavalluccio nella zona nobile della classifica. 

Viali: "Possiamo migliorare ancora"

SI CHIUDE LA DIRETTA: CESENA-RAVENNA 4-0

Negli ultimi minuti il Cesena controlla la partita, tre punti fondamentali per gli uomini di Viali

39esimo: annullato un altro bellissimo gol di Sala, l'arbitro vede un fallo in mezzo all'area

33esimo: POKER DEL CESENA!!!!: la difesa del Ravenna non c'è più, doppietta di Ardizzone che batte Raspa in diagonale

28esimo: TRIS DEL CESENA!!!!: praterie in contropiede per il Cesena, ne approfitta Koffi che entra in area e supera Raspa per la terza volta

26esimo: GOLL DEL CESENA!!!: Ardizzone mette in cassaforte il derby, passaggio filtrante di Koffi per il capitano che batte Raspa

22esimo: Viali richiama Capanni e inserisce Koffi

18esimo: ci prova con un'azione personale Capanni, il tiro di punta è bloccato da Raspa

11esimo: calcio di punizione di Capanni, da pochi passi Maddaloni non riesce a spingere la palla in rete: occasione clamorosa per il raddoppio

Secondo minuto: GOL DEL CESENA!!!! il secondo tempo comincia con Ciofi che pesca un jolly straordinario da fuori area, un tiro imprendibile per Raspa, la palla si infila sotto all'incrocio dei pali

FINE PRIMO TEMPO: SI VA AL RIPOSO A RETI BIANCHE

49esimo: si vede Bortolussi con un colpo di testa che si spegne a lato

47esimo: occasione per il Cesena, cross dalla destra con la palla che arriva a Steffè, il centrocampista calcia addosso al portiere in uscita

43esimo: ci prova Russini dalla distanza, il pallone si impenna e Raspa si salva in angolo. Maxi recupero di 5 minuti per il tempo perso a causa dell'infortunio di Tonti

40esimo: i bianconeri collezionano calci d'angolo, ma senza creare grattacapi al Ravenna, che si chiude a riccio

36esimo: il Cesena guadagna un calcio d'angolo, sugli sviluppi dell'azione cross molto pericoloso di Capanni, la difesa ravennate si salva

33esimo: il portiere del Ravenna Tonti è costretto a lasciare il campo per infortunio, entra Raspa

27esimo: Petermann dalla distanza calcia in Curva Mare

23esimo: l'episodio che può cambiare la partita, Jidayi stende lo sgusciante Bortolussi e viene espulso. La punizione di Russini si spegne ancora sulla barriera

16esimo: si vede il Ravenna con un cross pericoloso di Perri che attraversa tutta l'area. Partita molto equilibrata, la posta in palio è alta

Nono minuto, Russini serve Bortolussi che viene steso al limite dell'area, ammonito Marchi. Il tiro di Petermann è murato dalla barriera. Sul calcio d'angolo seguente azione insistita dei bianconeri, la palla arriva a Maddaloni che ci prova al volo, Tonti blocca senza problemi

Formazioni

Cesena: Nardi, Ciofi, Maddaloni, Gonnelli, Favale, Steffè, Petermann, Ardizzone, Capanni, Russini, Bortolussi. All. Viali

Ravenna: Tonti, Fiorani, Ferretti, Franchini, Mokulu, Marchi, Caidi, De Grazia, Jidayi, Papa, Perri. All. Buscaroli (Magi squalificato)

Al Manuzzi va in scena un derby che rinnova la rivalità tra bianconeri e giallorossi. Il Cesena ci arriva galvanizzato dalla vittoria di Pesaro, con l'ambizione di acciuffare la parte nobile della classifica. Il Ravenna ci arriva dopo una settimana movimentata, con tre giovani calciatori positivi che hanno mandato in quarantena la squadra di Magi, squalificato e sostituito in panchina da Buscaroli. Il Ravenna viene da due sconfitte contro Matelica e Gubbio, e vuole tirarsi fuori dalla zona rossa della classifica. In attacco occhi puntati sul gigante belga Mokulu. In casa Cesena, mister Viali, tra gli ex della partita (giocò a Ravenna a inizio carriera) deve rinunciare a Caturano, Satalino e Collocolo. Si gioca a porte chiuse causa emergenza Covid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento