Un progetto per combattere l’obesità. A partire dai bimbi

Coldiretti arriva anche nelle scuole di Cesena per educare fin da piccoli a un'alimentazione sana e corretta

Non è solo questione di estetica, il sovrappeso c’entra innanzitutto con la salute. Anzi, le malattie collegate direttamente all’obesità sono, secondo i dati della Commissione europea, responsabili del 7 per cento dei costi sanitari dell’Unione europea. Nella stragrande maggioranza delle persone, però, queste patologie possono essere evitate semplicemente con una corretta educazione all’alimentazione e agire innanzitutto sui bambini è il migliore investimento che si possa fare per il futuro.

 Per contribuire all’affermarsi di corretti stili alimentari e ridurre i fenomeni di sovrappeso e obesità, Coldiretti Donne Impresa e Campagna Amica dell’Emilia Romagna, in collaborazione con Fanep, hanno presentato a Bologna il progetto “Educazione alla Campagna Amica” che coinvolgerà gli alunni delle scuole elementari di tutta la regione, appena tornati sui banchi.

 Anche la nostra regione non è immune al problema. L’ultima indagine “Okkio alla salute” del ministero della Salute rileva in Emilia Romagna la presenza del 22,1 per cento di bambini sovrappeso e il 7,2 per cento di obesi in genere, valori un po’ al di sotto della media nazionale (che si attesta al 22,2% per quanto riguarda i sovrappeso e al 10,6% per gli obesi), ma comunque da non prendere sotto gamba. Tanto più perché la patologia riguarda soprattutto i più piccoli, se infatti rispetto al 2010 si è registrato un calo dell’1,4% degli obesi adulti, ma un aumento del 2 per cento dei bambini sovrappeso sono aumentati del 2%. “Tra le cause dello scompenso di peso – spiega Coldiretti – va annoverato una alimentazione non corretta, in particolare un consumo inadeguato di frutta. Più del 35% dei ragazzi – secondo i dati della ricerca del ministero – consuma frutta solo una volta al giorno”.

 Il progetto lanciato dall’Organizzazione degli Imprenditori agricoli si intitola “Prodotti a Regola d’Arte. Dalla nostra terra i capolavori del gusto” e si rivolge ai bambini delle scuole elementari di Cesena e di tutta la regione. Con ricerche e libere creazioni artistiche i giovanissimi studenti verranno guidati alla scoperta delle bontà del cibo dell’Emilia Romagna, con particolare riferimento ai prodotti Dop e Igp, e anche attraverso le opere di grandi pittori del nostro territorio, dai Carracci a De Pisis. In più potranno contare sulla disponibilità dei collaboratori e degli agricoltori Coldiretti per approfondire i temi dei prodotti agricoli, sia con visite nelle aziende, sia con la presenza in classe di esperti di agraria e di alimentazione infantile del Centro regionale per i disturbi del comportamento alimentare in età evolutiva del policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna.

 I dati sui consumi, intanto, dimostrano una sempre maggiore consapevolezza della diretta correlazione tra buone abitudini alimentari e salute. Stando infatti all’ultimo Rapporto Coop 2013 “Consumi & Distribuzione”, in un quadro generale che registra un forte crollo dei consumi, anche alimentari, gli alimenti “verdi” sono invece in netta controtendenza. Ben il 45% dei consumatori dichiara di aver comprato prodotti a km zero e il biologico registra un fatturato in crescita addirittura del 17% rispetto al 2011.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
CesenaToday è in caricamento