Cesenatico, ventuno volte Bandiera Blu

Il comune della riviera romagnola ottiene il prestigioso riconoscimento anche per il 2013, un premio per la gestione sostenibile del territorio

Un piccolo grande vanto per il comune di Cesenatico. La cittadina romagnola, una delle perle della riviera, è per il ventunesimo anno di fila Bandiera Blu. Anche per il 2013, infatti, ottiene il prestigioso riconoscimento internazionale che, istituito nel 1987 -Anno europeo dell’Ambiente-, viene assegnato ogni anno in 41 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell'Onu: Unep (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e Unwto (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la Fee ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale.

Bandiera Blu è un eco-label (uno strumento volontario comunitario che certifica i prodotti attenti all’ambiente) assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio, un riconoscimento che si tributa con l’intento di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale. Cesenatico incassa il premio, classificandosi come uno dei comuni “storici e di eccellenza” per la Regione Emilia Romagna. “Un riconoscimento in più per la città e per il lavoro di tutti gli operatori del settore turistico e balneare”, ha orgogliosamente commentato il sindaco Roberto Buda.

Non sono di poco conto, in effetti, i criteri considerati per l’assegnazione delle Bandiere Blu, che evidentemente Cesenatico ha dimostrato di rispettare. Per le spiagge: assoluta validità delle acque di balneazione, nessuno scarico di acque industriali e fognarie nei pressi, elaborazione da parte dei Comuni di un piano per eventuale emergenza ambientale e di un piano ambientale per lo sviluppo costiero, acque senza vistose tracce superficiali di inquinamento (chiazze oleose, sporcizia,ecc.), spiagge allestite con contenitori per rifiuti in numero adeguato e tenute costantemente pulite, dati delle analisi delle acque di balneazione a disposizione, facile reperibilità delle informazioni sulla Campagna Bandiere Blu d'Europa, iniziative ambientali che coinvolgano turisti e residenti, servizi igienici in numero adeguato nei pressi della spiaggia, collocamento di salvagenti ed imbarcazioni di salvataggio, assoluto divieto di accesso alle auto sulla spiaggia e di campeggio non autorizzato, divieto di portare cani sulla spiaggia, facile accesso alla spiaggia, rispetto del divieto di attività che costituiscono pericolo per i bagnanti, equilibrio tra attività balneari e rispetto della natura, servizi di spiaggia efficienti, accessi facilitati per disabili, fontanelle di acqua potabile, telefoni pubblici dislocati vicino alla spiaggia. Con tutte queste attenzioni all’ambiente, la stagione balneare per Cesenatico inizia sotto un ottimo auspicio.
 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
CesenaToday è in caricamento