social

Tutti i segreti dei lischi: nomi, proprietà e ricette

Questo prodotto dei campi, dalla curiosa forma allungata e dal sapore 'terroso', è molto ricco di sali minerali e si presta a diverse preparazioni

Sono una verdura tipica delle primavera, non particolarmente famosa ed utilizzata, al pari, ad esempio delle zucchine. In Romagna sono conosciuti come lischi o barbe di frate, in altre parti d'Italia come agretti. 

Il nome scientifico di questa verdura è Salsola Soda, ed è un'erba tipica del Mediterraneo, ed oltre ai tre nomi già citati può essere conosciuta anche come roscano, baciccio, liscaro e senape dei monaci . Questo prodotto dei campi, dalla curiosa forma allungata e dal sapore 'terroso', è molto ricco di sali minerali e si presta a diverse preparazioni. Dopo essere stati puliti, rimuovendo la parte finale e lavati,  i lischi possono essere semplicemente lessati in acqua o cotti in padella e serviti come contorno. 

Questi ortaggi possono essere utilizzati per preparere frittate o sughi per gli spaghetti: in questo caso si possono fare insaporire, dopo averli lessati in acqua, con aglio e scalogno e qualche pomodorino, dopo averli tagliati a pezzi. Gli spaghetti andranno cotti nell'acqua di cottura dei lischi e poi saltati insieme al sugo in padella. 

Un'altra ricetta giustosa li vede abbinati alla salsiccia, cotta in tegame con un soffritto di cipolla e vino bianco, e poi uniti dopo averli lessati.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti i segreti dei lischi: nomi, proprietà e ricette

CesenaToday è in caricamento