rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
social

Il "Magnolia" cambia casa: Faccani, chef da due stelle Michelin, pronto ad una nuova avventura

“Il 26 marzo sarà l’ultimo servizio a Cesenatico, città che amiamo e che ci ha accolto magnificamente in questi anni”, si legge sui social

Una notizia per chi ama la cucina stellata, che sul territorio provinciale raggiunge il suo apice con la doppia Stella Michelin del ristorante Magnolia di Cesenatico. La creatura dello chef Alberto Faccani cambia location, ma non resta nel comune dove dal 2003 delizia i palati nei locali di viale Trento. Dal mare alle colline, il cambiamento non è da poco. 

Lo chef investe ancora a Cesenatico

Il luogo scelto sono le colline di Longiano e l'apertura è in programma per il primo di aprile, stessa data del 2003, che ha portato sicuramente fortuna allo chef.  Faccani racconta le motivazioni di questa scelta: “Siamo partiti ieri con i lavori strutturali.  Ho scelto questa villa anni '30, che ha una lunga storia, nascendo  su una vecchia tomba ed avendo una cantina del 1500. Conoscevo già questo luogo, che ha ospitato la storia di diverse imprese, la gestione precedente ha lasciato. La decisione del trasloco nasce dalla mia insoddisfazione nel non avere una location abbastanza grande, il numero di collaboratori dell'azienda arriva a 15, gli spazi a Cesenatico sono stretti, tanto che avevo in affitto un laboratorio e due magazzini delocalizzati”.  Tutta la brigata si sposta a Longiano, dove ai 22 posti a sedere attuali, se ne aggiungono altri 15, oltre a 6 suite ed una piscina. Faccani è molto soddisfatto: “Spero di conquistare la terza stella nei prossimi 10 anni, mi piace tutto il mondo della ricettività, amo coccolare il cliente e mi sono reso contro che nella zone della colline c'è un turismo di lusso che penso di poter attrarre, sia straniero che italiano”.  

Lutto a Cesenatico

“Il 26 marzo sarà l’ultimo servizio a Cesenatico, città che amiamo e che ci ha accolto magnificamente in questi anni”, si legge sui social. La nuova 'casa' del Magnolia  è completamente immersa nella natura con un parco secolare. Fedele alla linea che gli ha permesso di conseguire l’ambito riconoscimento, con la prima stella nel 2005 e la seconda nel 2018, Faccani continuerà a proporre una cucina di prodotto, di tecnica e di ricerca, fondata sulla qualità e sulla valorizzazione delle materie prime del territorio, sulla conoscenza di nuovi sapori e consistenze. Da Cesenatico, dove il Magnolia è nato 21 anni fa, lo chef porterà con sé i piatti dedicati al mare. A completare una carta, che ha sempre avuto il pesce come protagonista, ci saranno i sapori della collina, dalle carni agli ortaggi che, come sempre, seguiranno il ciclo delle stagioni. 

“Il mare ce l’abbiamo dentro -osserva lo chef - pertanto lo porteremo in collina dove la proposta verrà ampliata. Dopo 21 anni ho accettato questa nuova sfida precursore di ulteriori stimoli che permetteranno di arricchire l’offerta del Magnolia nel rispetto del nuovo luogo, ampliando ancora di più le percezioni gustative. Un grandissimo grazie va alla città di Cesenatico, dove Magnolia è nato e dove ho avuto la possibilità di mettere a frutto una passione che ho poi trasferito nei miei piatti”.

Nella attuale sede del Magnolia Faccani è in trattativa per l'apertura di un ristorante di sushi. 

M22_magnolia longiano 01-2


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "Magnolia" cambia casa: Faccani, chef da due stelle Michelin, pronto ad una nuova avventura

CesenaToday è in caricamento