rotate-mobile
social Gatteo

La sigla della Notte Rosa arriva da Moreno il Biondo, cantata dai Santa Balera

La grande festa che avrà come sua fonte di ispirazione la tradizione del liscio, candidato a diventare patrimonio immateriale dell’umanità Unesco, un mito inossidabile che accomuna generazioni lontane nel tempo

Dal 5 al 7 luglio, si accenderanno i riflettori sul più grande dancefloor d’Italia al ritmo di Weekend Dance. L’inno e’ stato composto da Moreno Il Biondo e cantato dai Santa Balera, la nuova orchestra della Generazione Z del Liscio, con un’età media di 18 anni, che ha portato Romagna Mia per i suoi 70 anni sul palco del Festival di Sanremo il 7 febbraio scorso di fronte a 13 milioni e 500 mila spettatori,  riscuotendo un grandissimo successo e consenso di critica e di pubblico e ricevendo anche la Targa Siae con la riproduzione dello spartito originale di  Romagna Mia del grande Maestro Secondo Casadei.

L’inno tra l’altro sarà cantato proprio in occasione della Notte Rosa dai Santa Balera insieme a Moreno Il Biondo il 7 luglio all’Alba alle 6 del mattino al Bagno Corrado di Gatteo Mare, storico ritrovo degli amanti del ballo liscio. Sarà una Notte Rosa nel segno del ballo – nelle sue mille forme ed accezioni, dai ritmi folk alla danza sportiva, dal country al liscio, dalla disco dance all’hip hop, dal rock all’indie, passando per il mondo del clubbing e delle discoteche – quella che porterà le province di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna e Ferrara a scatenarsi fino all’alba in una grande festa lungo i 110 km di costa, passando per le piazze delle grandi città della Riviera trasformate in gigantesche balere fino ai piccoli borghi. 

La danza come linguaggio del corpo che unisce e diventa il volano perfetto per promuovere l’internazionalizzazione della Notte Rosa; una danza che fa bene alla salute, fisica e mentale, portando benessere ed armonia. La grande festa che avrà come sua fonte di ispirazione la tradizione del liscio, candidato a diventare patrimonio immateriale dell’umanità Unesco, un mito inossidabile che accomuna generazioni lontane nel tempo. Nel 2024, non a caso, ricorre il 70esimo anniversario di Romagna Mia, colonna portante della storia della musica italiana e della Romagna, emblema del connubio tra musica e ballo, performance live.  

La Notte Rosa sarà tutto questo e molto altro ancora: una grande festa collettiva, dalla spiaggia alla collina, dai locali ai luoghi d’arte, tra concerti gratuiti con grandi nomi della musica nazionale e internazionale, installazioni artistiche, mostre, fuochi d’artificio, spettacoli, magiche scenografie, che tingeranno di rosa strade, piazze, stabilimenti balneari, alberghi, monumenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sigla della Notte Rosa arriva da Moreno il Biondo, cantata dai Santa Balera

CesenaToday è in caricamento