menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spostato l'inizio delle scuole: "E a noi mamme lavoratrici non pensa nessuno?"

Lo sconforto di una mamma lavoratrice di Cesena: "La chiusura della scuola è ormai del tutto anacronistica, praticamente in estate si lavora per mandare i figli ai centri estivi"

"La notizia che la scuola, dal prossimo anno, non inizierà più tassativamente il 15 settembre mi ha lasciata del tutto basita e, come me, credo altre centinaia di mamme lavoratrici che stanno facendo il conto alla rovescia per l'inizio della scuola". Silvia Cataldi è una mamma di Cesena che lavora, come il marito, 40 ore alla settimana. Ha due figlie, di 3 e 6 anni, e in totale può godere di 25 giorni di ferie all'anno. "Abbiamo una scarsa disponibilità di supporto da parte dei soli nonni paterni, in quanto quelli materni vivono a 650 chilometri da Cesena - spiega Silvia - La chiusura della scuola è ormai del tutto anacronistica, i bambini vengono "sbattuti" da un centro estivo all'altro con un esborso economico notevole: praticamente in estate si lavora per mandare i figli ai centri estivi".

"Sono finiti i tempi in cui le famiglie andavano al mare per tre mesi in estate e le mamme erano a casa ad accudire i figli - prosegue Silvia - E' ora che le amministrazioni regionali se ne rendano conto e che, anzi, si facciano promotrici presso il Ministero dell'Istruzione per iniziare a pensare a un'alternativa alla chiusura della scuola dall'8 giugno al 14 settembre, non a posticipare l'inizio della scuola oltre il 15 settembre. Vorrei chiedere all'assessore regionale al turismo Andrea Corsini se vive in questo mondo e se si interfaccia con le attuali famiglie che hanno ragazzi che vanno a scuola. Lui ha avuto la fortuna di nascere a Cervia, ma forse non si rende conto che le famiglie che non vivono in un luogo di villeggiatura fanno decisamente molta fatica a sobbarcarsi la presenza dei figli in casa dall'8 giugno al 14 settembre inclusi: stiamo parlando di ben 70 giorni, festivi e fine settimana esclusi. Parlo per me, ma come me ci sono tantissime altre mamme che potrebbero fare le medesime constatazioni".

SCUOLA, POTREBBE INTERESSARTI:

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una bontà tradizionale: la ricetta delle Pesche dolci all'alchermes

Arredare

Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento