Si avvicina l'inizio dell'anno scolastico: l’Istituto Corelli accorda gli strumenti

Anche l’istituto Corelli si sta preparando in  vista della ripresa dell’attività didattica, fissata per il 2 ottobre.

Anche l’istituto Corelli si sta preparando in  vista della ripresa dell’attività didattica, fissata per il 2 ottobre. Le iscrizioni sono già aperte e lo rimarranno fino al 22 settembre, mentre mercoledì 6 settembre, alle ore 18,30, nell’Auditorium di Palazzo Nadiani si terrà la presentazione ufficiale dei corsi che saranno attivati e le principali novità previste per l’anno 2017-2018, prima fra tutte il progetto speciale "Costruiamo la Città", che porterà a una vera e propria ‘produzione’ teatrale.

All’incontro interverranno l’Assessore alla Cultura Christian Castorri e Paolo Chiavacci, direttore del Conservatorio “Bruno Maderna”. Dallo scorso anno, infatti, è proprio il Conservatorio ‘Maderna’ a occuparsi della direzione artistica e didattica del Corelli, sulla base della convenzione triennale siglata con l’Asp Cesena Valle Savio (a cui è affidata la gestione amministrativa) e con il Comune (che sostiene l’attività dell’istituto con uno stanziamento annuo di 136mila euro).

“Già nel primo anno di rodaggio – sottolineano l’Assessore Castorri e il Sindaco Paolo Lucchi –  questo nuovo modello organizzativo ha dimostrato di funzionare. Ad attestarlo i numeri: nella stagione 2016/17, grazie al nuovo Piano dell’Offerta formativa, il Corelli ha varato una trentina di corsi dedicati sia alla musica classica che a quella jazz e pop, la predisposizione di nuovi laboratori di musica d’insieme, di lettura ritmica, di propedeutica musicale, per un  totale di oltre 3.800 ore di lezione. Grazie a questo articolato ventaglio di proposte, gli allievi che hanno frequentato il Corelli sono stati 208, in crescita rispetto ai 196 del 2015/16 e i 176 del 2014/15. Di questi, 47 erano studenti adulti, e anche in questo caso si tratta di un dato in crescita rispetto al passato (38 nel 2015/16, 30 nel 2014/15). Ma ci preme sottolineare anche il grande lavoro svolto dall’Istituto Corelli per costruire e ampliare le relazioni con le istituzioni culturali cesenati e con l’intera città. Una decina le iniziative di questo tipo che sono state promosse; fra esse spicca il progetto ‘Cesena in Musica’, finanziato dalla Regione, che ha portato fra aprile 2016 e marzo 2017  alla realizzazione di otto percorsi di musica d’insieme strumentali e corali nelle scuole di Cesena, per un totale di 800 ore di musica, con il coinvolgimento di 166 alunni. L’obiettivo è di andare avanti in questa direzione, ampliando ulteriormente i rapporti con la città e, soprattutto con le scuole di tutti gli ordini. Non a caso, una delle novità più significative di quest’anno saranno gli interventi di promozione musicale da realizzare nelle scuole per l’infanzia”.
 
Anche per  l’anno scolastico 2017/18, l’offerta dell’Istituto Corelli si articola fra area classica e area multistyle (jazz pop rock). L’area classica comprende 16 corsi: violino, violoncello, chitarra, pianoforte, flauto, percussioni, arpa, clarinetto, oboe, fagotto, tromba, trombone, sassofono, viola, contrabbasso e canto lirico. Sei i corsi previsti per l’area multi style: batteria jazz-pop, basso elettrico, chitarra elettrica, canto jazz pop, pianoforte jazz pop, arrangiamento e composizione jazz pop. A questi corsi si affiancano il corso di lettura ritmica e intonata (aperto a tutti gli iscritti degli altri corsi) e, soprattutto, il laboratorio di Musica d’insieme e quello corale per voci bianche che saranno attivati nell’ambito del progetto speciale “Costruiamo la città”. L’idea didattica prende spunto dall’operina Wir bauen ein Stadt di Hindemith (1930) con l’obiettivo di realizzare una vera e propria rappresentazione teatrale che andrà in scena al Bonci a fine anno scolastico. 

Il tema è quello della costruzione di una città a misura di bambino: protagonista è la collettività (musicalmente un coro di bambini) che viene sollecitata da una voce fuori campo a immaginare la propria città ideale. Nel susseguirsi dei brani corali, intervallati da interludi strumentali per piccolo ensemble strumentale di archi, fiati, pianoforte e percussioni, la città prende forma, i luoghi e i personaggi si materializzano, in un insieme variegato e multiforme che nasce direttamente dalla fantasia dei bambini e dall’immaginario collettivo. Inoltre, il  progetto musicale sarà arricchito da eventi collaterali interdisciplinari legati al tema della città e del territorio che verranno proposti alle scuole di Cesena.
 
Come già avviene da vari anni, le rette per la frequenza dei vari corsi sono determinate sulla base degli scaglioni Isee.  
 
Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere alla segreteria Istituto di Cultura Musicale Arcangelo Corelli presso ASP del distretto Cesena Valla Savio via Corte Dandini, 24 - tel. 0547/27604 – dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00. Il modulo di iscrizione e il libretto informativo sono disponibili nel Sito Ufficiale dell'Istituto "Arcangelo Corelli": www.istitutocorellicesena.it – segreteria@istitutocorellicesena.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento