Mercato Saraceno, lavori nelle scuole: rifacimenti del tetti, sicurezza e riorganizzazione degli spazi

Le scuole di Montecastello e le elementari Ricchi del capoluogo sono oggetto di interventi di rifacimento delle coperture

L'amministrazione comunale di Mercato Saraceno fa il punto della situazione sui numerosi ed importanti lavori in atto sugli edifici scolastici. "I lavori alla scuola media Zappi procedono come da programma, e constatiamo che i disagi relativi agli spostamenti delle classi tra moduli abitativi (erroneamente definiti container) e le aule laboratoriali situate nell'edificio della palestra, sono stati riassorbiti naturalmente dall'esperienza degli ultimi mesi - afferma l'assessore e vice sindaco Luciano Casali -. Famiglie e studenti si sono abituati alle nuove dinamiche ed orari, i trasporti sono a regime e gli spazi adeguati, al punto che abbiamo riscontri molto positivi sulla vivibilità delle classi nei moduli abitativi, ben illuminate e climaticamente adeguate in ogni stagione, essendo progettazioni di ultima generazione, che tengono conto di parametri innovativi. Stiamo già definendo la soluzione per gli spazi dell'attività fisica, che verrà ospitata nell'adiacente centro sportivo. Quindi anche da questo punto di vista ci sentiamo fieri di poter consentire, con i nostri interventi, la prosecuzione di lavori importanti per la sicurezza dei ragazzi e il decoro delle strutture".

Le scuole di Montecastello e le elementari Ricchi del capoluogo sono oggetto invece di interventi di rifacimento delle coperture. "Anche in questo caso si tratta si messa in sicurezza dei tetti, con la rimozione delle coperture esistenti, la posa del nuovo manto,  le opere di lattoneria e la messa in sicurezza del cornicione, opera questa tra le più urgenti - continua Casali -. La scuola materna di Montecastello vede con questa fase, la sostanziale conclusione degli interventi (a parte qualche lavoro di ritinteggiatura e di ripasso del tetto) e da ora potremo considerare l'edificio in ordine da tutti i punti di vista, da quello energetico e di eliminazione delle barriere architettoniche, a quello della sicurezza sismica e antincendio".

Per la scuola elementare Ricchi invece bisognerà ancora attendere un mese di lavoro alle coperture. "Certo l'allestimento del cantiere impedirà per qualche settimana la possibilità dei momenti ricreativi nel cortile, ma è garantita la non interferenza con le importanti attività didattiche - continua -. I lavori sono stati aggiudicati il 30 luglio per un importo di 125.000 euro (derivanti dal finanziamento regionale per i danni causati dal nevone del 2012), e le ditte si sono subito messe all'opera. Questa fase comunque è il primo passo della risistemazione globale della scuola, che sarà anch'essa riammodernata (eliminazione barriere architettoniche, riqualificazione energetica, sicurezza sismica ed antincendio) secondo il modello “Zappi”".

“Inevitabile” - conclude il sindaco Monica Rossi - che i lavori della Ricchi finissero col sovrapporsi parzialmente al calendario scolastico. Ma essendo un intervento imprescindibile per la sicurezza dei ragazzi, abbiamo ritenuto doveroso procedere, certi che verranno conclusi con la massima sollecitudine. Aspettare fino a giugno sarebbe stato da irresponsabili, oltre che un danno per la comunità e il patrimonio scolastico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Il virus si 'conferma', il Cesenate ha i numeri migliori ma prosegue la scia di morti

Torna su
CesenaToday è in caricamento