Martedì, 21 Settembre 2021
Scuola

Il servizio di mobilità Piedibus cerca volontari: aperte le iscrizioni

I bambini e volontari già iscritti lo scorso anno, necessitano di una nuova iscrizione per l’anno scolastico 2017/2018

Con l’inizio del nuovo anno scolastico torna, come da tradizione, anche il servizio di mobilità sostenibile Piedibus, che offre ai bambini la possibilità di raggiungere a piedi gli edifici scolastici, accompagnati da persone volontarie. Da diversi anni sono numerose le scuole primarie di Cesena che aderiscono a questo servizio di mobilità gratuito e alternativo all’auto, e anche quest’anno è ripartita la campagna per raccogliere le iscrizioni e arruolare i nuovi volontari. Chi è interessato a partecipare come passeggero o come accompagnatore volontario deve solo contattare il referente della propria scuola, che gli fornirà tutte le indicazioni utili. Il servizio Piedibus tornerà in vigore a partire da lunedì 25 settembre.

Tutti possono fare i volontari Piedibus: mamme, papà, nonni, zii, pensionati e tutte le persone che hanno voglia di rendersi utili cominciando la giornata con dieci minuti di passeggiata insieme ai bambini del proprio vicinato. Fra le linee già attive a Cesena ci sono le scuole Oltresavio “Dante Alighieri”, Villarco “Marino Moretti”, San Vittore “Giovanni Pascoli”, Borello, San Carlo “Giovanni Montalti”, Sacro Cuore, Ponte Abadesse “Don Baronio”, Vigne, San Giorgio, Ronta, Calisese, “Salvo d’Acquisto”, Torre del Moro, S. Egidio, Carducci e Saffi. Le due scuole che vincono il premio della costanza e che una volta avviata la linea l'hanno saputa mantenere in vita senza pause sono la Dante Alighieri dell'Oltresavio (dal 2010 ad oggi con punte di 36 passeggeri) e la scuola Vigne del quartiere Cervese Sud (dal 2013 ad oggi con punte di 150 passeggeri.

Piedibus, funzionamento e benefici

Il Piedibus funziona come un vero autobus, con un suo itinerario, degli orari e fermate precise ed è rivolto a tutti i bambini delle scuola primarie, dalla prima alla quinta. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, indipendentemente dalle condizioni meteo e per partecipare basta farsi trovare al punto di partenza alle 7,50 o salire in una fermata intermedia: dopo circa 10 minuti di passeggiata, i bambini arrivano a scuola in gruppo, reattivi e puntuali. Ogni quartiere ha 5 linee Piedibus con un punto di partenza e alcune fermate intermedie.

Ad accompagnare i bambini due adulti, un “autista” davanti e un “controllore” che chiude la fila e compila un “giornale di bordo” segnando i bambini presenti ad ogni viaggio. Tutti i bambini indossano una pettorina ad alta visibilità: se un bambino dovesse ritardare sarà responsabilità dei genitori accompagnarlo a scuola. Andare a scuola a piedi è un modo per rendere la città più vivibile, meno inquinata e meno pericolosa. Con Piedibus, i bambini arrivano a scuola buon umore e possono approfittare del tragitto per stringere nuove amicizie. Inoltre, l’iniziativa ha un’influenza importante sulla salute dei giovani alunni, facilitando il movimento e il mantenimento della forma fisica. Informazioni e iscrizioni: Associazione Culturale Genitori “Dante Alighieri” via Quarto dei Mille, 175 (referente Chiara Bocchini, 380 5126038 dalle 9 alle 21, oppure www.comune.cesena.fc.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/34056). I bambini e volontari già iscritti lo scorso anno, necessitano di una nuova iscrizione per l’anno scolastico 2017/2018.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il servizio di mobilità Piedibus cerca volontari: aperte le iscrizioni

CesenaToday è in caricamento