Essere infermieri, quali future prospettive: "Aprire i confini del sapere"

I partecipanti- neo laureati del 2018, iscritti agli Ordini-hanno avuto la possibilità di ascoltare e di confrontarsi con i relatori invitati.

Mercoledì gli Ordini delle Professioni Infermieristiche  della Romagna (Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini) hanno organizzato nella sala congressi di Cesena Fiera il corso di formazione "Essere infermieri, quali future prospettive". I partecipanti- neo laureati del 2018, iscritti agli Ordini-hanno avuto la possibilità di ascoltare e di confrontarsi con i relatori invitati. Ad aprire il pomeriggio è stato il consigliere Fnopi Nicola Draoli, che in diretta skype ha dato un prezioso contributo, delineando la nuova vision della professione infermieristica.

Draoli ha sottolineato quanto sia "necessario riconoscere la propria identità professionale, aprendo però i confini del sapere a tutte quelle conoscenze, che fanno dell’infermiere non solo un esecutore di un atto tecnico, ma un professionista capace di governare il processo di assistenza ed educare il paziente all’autodeterminazione". Ha invitato i nuovi colleghi "a sentire forte il senso di appartenenza e il valore della professione, che dipende da ciascun infermiere".

E’ intervenuto poi, il broker Riccardo Cornaghi, che ha presentato la polizza assicurativa proposta dalla Fnopi, rivolta agli infermieri quali esercenti la professione sanitaria. Tale soluzione permette di stipulare, come impone la legge Gelli-Bianco 24/2017, un contratto volto a garantire una copertura assicurativa nelle aree di interesse pubblico, privato e libero professionale. In seguito Andrea Guandalini, infermiere libero professionista e presidente dell’Opi Mantova, con esperienza sul territorio lombardo ha fornito ai presenti un quadro complessivo ed introduttivo, soffermandosi sulle competenze necessarie, sulla responsabilità dell’infermiere libero professionista e sulle opportunità di lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha concluso l’intenso ed interessante pomeriggio l’avvocato Mauro Brighi, consulente legale dell’Opi Ravenna, con  nozioni riguardanti l’equo compenso e le leggi ad esso relativo. All'incontro hanno presenziato una novantina di giovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento