Zoffoli lascia Libera Cesena, i LibDem: "Pronti a dialogare col nuovo soggetto politico"

“Da tempo affermiamo la fortissima necessità di una discontinuità nella gestione amministrativa della nostra città, e chiunque condivida con noi questa necessità può essere un compagno di strada"

“L’uscita da Libera Cesena dell’ex Candidato Sindaco ed ex Capogruppo Gilberto Zoffoli, e la conseguente nascita del movimento “Popolari per Cesena”, ci stimola alcune riflessioni. Innanzitutto vediamo confermate le ragioni per le quali, alle amministrative del 2014, decidemmo di correre insieme solo agli amici di Progetto Liberale, senza confluire nell’alleanza di centro destra: avevamo già intuito l’eccessiva eterogeneità di quella coalizione, la poca chiarezza negli obiettivi politici e i potenziali rischi di divisioni”: è il commento che viene attraverso una nota dei Liberal Democratici. Questo gruppo politico, infatti, non partecipò all'alleanza di Libera Cesena, correndo in autonomia con il candidato sindaco Luigi Di Placido, che ottenne il 3% dei voti.

Aggiunge la nota: “Quella scelta provocò anche una dolorosa rottura con la militanza politica di molti di noi, che abbiamo vissuto non senza sofferenza, come si conviene alle grandi passioni che si interrompono. Ci rallegra, perciò, leggere che anche altri sembrano prendere atto della inopportunità di permanere in una alleanza che non ha, al momento, prospettive politiche chiare e convincenti. La nascita dei Popolari per Cesena non può lasciarci indifferenti: innanzitutto perché rappresenta una novità nel panorama politico cesenate, che ha estrema necessità di vedere sparigliate un po' delle sue carte. E poi perché ci dà l’occasione di ribadire come sia necessario lavorare fuori dai vecchi schemi e dai vecchi schieramenti, per dare vita ad una proposta politica credibile che nel 2019 possa candidarsi a governare la città”.

“Da tempo affermiamo la fortissima necessità di una discontinuità nella gestione amministrativa della nostra città, e chiunque condivida con noi questa necessità può essere un compagno di strada con il quale cominciare a dialogare, senza che ci si debba necessariamente incasellare. Quello che è successo in passato ormai è alle spalle, ora occorre lavorare per il futuro di Cesena, e sarebbe poco lungimirante farsi guidare da ripicche o dissapori. Valuteremo le possibilità di dialogo anche con i Popolari per Cesena, nel pieno rispetto delle diverse sensibilità che ci caratterizzano. Se questo può diventare il nucleo di una nuova proposta politica, lo diranno il tempo e le azioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento