Vicenda Gessi, Pd: "Disponibili ogni giorno di agosto per la Commissione di Garanzia"

"Sulla vicenda de I Gessi si è scritto e parlato molto, a volte peraltro con informazioni parziali se non del tutto decontestualizzate"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Sulla vicenda de I Gessi si è scritto e parlato molto, a volte peraltro con informazioni parziali se non del tutto decontestualizzate. Credo quindi sia un bene per tutti, con l’obiettivo di mettere in fila una vicenda che si trascina ormai da 15 anni, giungere in una sede istituzionale ad una piena conoscenza di atti, fatti ed avvincenti che riguardano la concessione de I Gessi, nonché le successive sentenze che i tribunali hanno pronunciato.

Il Partito Democratico è quindi felice che possa occuparsi di ciò la Commissione di Garanzia e Controllo, che ha proprio il compito di analizzare atti formali portati avanti dall’Amministrazione. Ma se davvero c’è urgenza di farlo, così come dichiarato più volte dai gruppi di opposizione, non vedo perché si debba attendere un mese intero per farlo. La motivazione sono le ferie? Mi sembra irrispettoso nei confronti dei cesenati (e sono la stragrande maggioranza) che non hanno un mese intero di ferie.

Stride quindi il richiamo del capogruppo di Libera Cesena Marco Casali alle “borghesi vacanze agostane”, che appaiono il retaggio di un mondo antico che non c’è più. Così come fa sorridere il ritorno sulla scena del consigliere grillino Massimiliano Iacovella che, pur brillando per la sua assenza in Consiglio comunale (da cui manca da un numero considerevole di sedute) si alza a moralizzatore dell’operato altrui. Sono davvero convinti che ci sia urgenza, così come dichiarato? Allora si convochi l Commissione di Garanzia e Controllo, come normalmente avviene. Il Comune non chiude e il PD (che è parte della Commissione di Garanzia e Controllo alla pari degli altri gruppi, sebbene Iacovella affermi che i relativi lavori sono agenda dei consiglieri di minoranza) conferma la propria disponibilità a parteciparvi in qualsiasi data. 

Se invece si vuole aspettare settembre, si evitino queste sceneggiate estemporanee utili solo ad avere uno scampolo di visibilità e non si prendano in giro i cesenati con il tema delle ferie e con un finto sussulto sul bisogno di maggiore trasparenza. Il primo è irridente nei confronti di tutti coloro che un mese intero di ferie non sa cosa sia, il secondo dimentica il materiale ricevuto e le risposte alle interpellanze ricevute in questi anni (magari avrebbe giovato esserci un po’ di più in Consiglio..). Si dica chiaramente e con onestà intellettuale che questa grande urgenza non esiste: un po’ di aderenza alla realtà farà senz’altro bene a tutti nell’affrontare questa vicenda.

Davide Ceccaroni - Capogruppo PD

Torna su
CesenaToday è in caricamento