Politica

Vertice con Confcommercio, Santucci e Farneti (Cambia Mercato): "Serve un cambio di passo"

Il candidato sindaco e il vice sindaco in pectore: "C'è tanto da fare, rilanciare vocazione turistica di Mercato Saraceno"

“Puntiamo a un Comune più sicuro, con più imprese, senza aree degradate, con una rete commerciale diffusa anche nelle frazioni, con più ascolto e risposte adeguate”. Lo dichiarano il candidato sindaco della lista civica Cambia Mercato, Cristina Santucci, e il vice sindaco in pectore, Ombretta Farneti, durante un incontro nella sede di Confcommercio, a Cesena, a cui erano presenti il presidente Augusto Patrignani, il direttore Giorgio Piastra, Bruno Bracciaroli, consigliere referente di Mercato Saraceno, Romano Rossi per Sarsina e Paolo Rossi, referente area Vallata del Savio. 

"Mercato Saraceno deve poter fare un cambio di passo che intervenga sulla mobilità, sulle infrastrutture e sulla rigenerazione urbana, rilanciando, quindi, la sua vocazione turistica e applicando il principio di sussidiarietà tra pubblico e privato". 
“Un compito davvero immane - commentano Santucci e Farneti - che deve, comunque, rappresentare una priorità per l’amministrazione, in primo luogo, ma anche per tutti i mercatesi, se davvero vogliamo superare tutti insieme la situazione di stallo delle passate amministrazioni e far rivivere Mercato e tutti i suoi borghi, non uno escluso”.

Bracciaroli ha messo sul Tavolo i problemi esistenti: dal mercato ambulante settimanale ormai al lumicino, ai pochi esercizi in attività e allo scarso numero di residenti nel centro storico. Sopra tutto c’è anche la debolezza dell’Unione dei Comuni che mostra poco interesse nei confronti dei problemi dei comuni della Vallata.

Ci sono, tuttavia, anche proposte di soluzioni: "incentivare la presenza di nuovi ambulanti per il mercato settimanale, prevedendo di non far pagare la tassa di occupazione del suolo pubblico per sei mesi; ripopolare il centro grazie a politiche abitative che consentano di animare la piazza; progettare una nuova modalità di gestione dei parchimetri, con la sosta gratuita per un’ora; rilanciare turismo e commercio con fiere e eventi, puntando anche sulle specialità enogastronomiche". 

“Bisogna, insomma, volare alto: investire più risorse nel territorio, ma anche lavorare per ‘contare’ di più, sapendo intercettare i contributi messi a disposizione a livello regionale, nazionale e europeo”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice con Confcommercio, Santucci e Farneti (Cambia Mercato): "Serve un cambio di passo"

CesenaToday è in caricamento