Urbanistica, Cesena Siamo Noi: "La Secante è una grande incompiuta"

"La formazione del nuovo Piano Urbanistico Generale (PUG), obbligatoria ai sensi della nuova legge urbanistica regionale 24/2017, deve diventare l’occasione per tornare a pianificare lo sviluppo urbano"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

La formazione del nuovo Piano Urbanistico Generale (PUG), obbligatoria ai sensi della nuova legge urbanistica regionale 24/2017, deve diventare l’occasione per tornare a pianificare lo sviluppo urbano e del territorio, che deve essere accompagnato da una volontà politica forte di fare pianificazione seria e condivisa, che purtroppo latita.  Abbiamo sollevato il problema dei residenti di Case Scuola Vecchia/Diegaro . È interessante seguire le varie proposte per la città che alcune forze politiche che governano la nostra città stanno producendo in questi giorni. Leggiamo di fantastici e improbabili treni e trenini per collegare Cesena a Ravenna e Cesena alla Rocca.

E contemporaneamente la Giunta propone cambi d’uso di terreni da agricoli a produttivo (23 mila mq di capannoni) sei ettari per volta. Quale programmazione urbanistica sta portando avanti una Amministrazione che propone di realizzare nuovi insediamenti per la logistica senza che vi siano le infrastrutture adeguate a sostenere il traffico che ne deriverà né concerta con tutte le parti coinvolte un nuovo intervento insediativo dall’impatto rilevante sul territorio?  Si deve rimanere con i piedi per terra: prima di soluzioni fantasiose, servono soluzioni ai nodi infrastrutturali, a cominciare dalla grande incompiuta, la secante a Diegaro che a Case Scuola Vecchia termina sulla via San Cristoforo, con grande disagio per i residenti che, scontano da anni, nel loro giardino e alla porta di casa loro, le conseguenze dei nodi irrisolti della viabilità cittadina.

Accanto alla promozione di politiche di mobilità sostenibile, CSN ha messo nel suo programma la focalizzazione su criticità delle infrastrutture viarie esistenti, in particolare il completamento del lotto zero della Secante, integrando mobilità veicolare e ciclabile e la rigenerazione della E45, comprensiva di installazione di barriere anti-rumore.

Cesena Siamo Noi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento