Unione dei Comuni, Casali (Libera Cesena): "C'è la necessità di un cambio al vertice"

Sulla questione interviene il consigliere comunale di Libera Cesena, Marco Casali

"L’unione dei Comuni Forlivese cambia la presidenza. E Cesena?" L'interrogativo è a firma del consigliere comunale di Libera Cesena, Marco Casali. Per l'esponente dell'opposizione si tratta di "una riflessione che anche l’Unione Valle Savio dovrebbe saper fare e che anzi sarebbe auspicabile che facesse dopo tre anni di mandato lucchiano. Accentrare troppe cariche nella stessa persona, e il caso del sindaco di Cesena mi pare un evidente caso di studio, con l’andar del tempo rappresenta un limite. C’è da prendere una pausa di riflessione, da chiedersi se ci sono scelte sbagliate che devono essere corrette. Chi lo può fare se non una nuova presidenza? Un ragionamento che Forlì sembra aver colto e non a caso il sindaco Giorgio Frassineti ha detto da subito: o efficienza o si chiude l’Unione".

"L’Unione, questa illustre sconosciuta, ennesimo ente amministrativo nato in questo confusionario e disastrato non riordino istituzionale, rappresenta una struttura fragile, variegata (troppo) e con un pericolo gravissimo per le nostre comunità: vivere nell’indistinto - continua Casali -. Quella di Cesena è una Unione, come dire, nata con una forzatura perché presenta un dominus e una serie di satelliti  con la maggior parte del territorio e dei relativi problemi connessi. L’inefficienza amministrativa è quindi dietro l’angolo. L’errore procedurale occulto, ripetuto su area vasta, può costare caro al contribuente così come  l’inutile rincorsa ad una economia di scala che in alcuni casi tale non può essere".

"Non sfugga però un altro e grave problema endemico nelle politiche di area vasta che si traduce nella scarsa agibilità politica - conclude -. La delega dei servizi fortifica la tecnostruttura e quindi la tecnocrazia e può indebolire la politica del Sindaco che ha tutto il diritto di esercitare il proprio mandato stando in mezzo alla gente e avendo le armi per risolvere i problemi della gente. Sono temi che è ora necessario lanciare per capire l’esatta dinamica che deve avere la nostra Unione. Un bel tagliando insomma sa da fare e forse pare inevitabile che a farlo non siano sempre i soliti ma magari qualcuno che fino ad oggi è stato o terzo o vittima".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento