"Una città senza barriere", Cesena Siamo Noi lancia Disability Manager e Ponte Moderno

Il candidato sindaco Valletta: "E' necessario istituire una figura, in grado di coordinare e programmare gli interventi di abbattimento delle barriere"

"Il Tavolo Tecnico, fra rappresentanti delle Associazioni dei Disabili e l’Amministrazione Pubblica, per come è stato impostato in questi anni, non può più essere il solo interlocutore competente in materia di accessibilità: Cesena negli anni ha fatto notevoli passi in avanti riguardo al tema dell’accessibilità, ma possiamo e dobbiamo fare meglio". Lo dichiara Vittorio Valletta, candidato sindaco di Cesena Siamo Noi.

"L’accessibilità e l’inclusione sociale spaziano dalla mobilità stradale, al trasporto pubblico, alle strutture pubbliche e private aperte al pubblico, in particolare le scuole, eventi all’aperto, eventi culturali e politici con la presenza, ad esempio, del traduttore nella L.I.S. (Lingua dei Segni)".

"Cesena Siamo Noi auspica la costruzione di una specifica struttura organizzativa capace di assecondare, nel rispetto delle normative vigenti in materia, le reali necessità delle persone con disabilità, ma anche mamme col passeggino e aree gioco inclusive per bambini, anche in considerazione della complessità che la materia sta assumendo. Lo stesso aumento dell’aspettativa di vita porta inevitabilmente dei problemi di autosufficienza legati alla vecchiaia e in particolare alla possibilità per gli anziani di poter uscire di casa".

Secondo Cesena Siamo Noi "è necessario istituire una apposita figura, che abbiamo chiamato Disability Manager, in grado di coordinare e programmare gli interventi di abbattimento delle barriere, di raccogliere le istanze dei cittadini disabili e delle loro famiglie, di tenere i rapporti tra assessorati e tavolo tecnico, di attivare il lavoro in rete di tutti gli enti e i soggetti coinvolti, di veicolare i bisogni delle persone disabili verso i servizi esistenti, di mettere in atto ogni azione volta a favorire l'accessibilità, urbanistica e non solo, e ad evitare ogni forma di discriminazione".

"Metteremo particolare attenzione alla manutenzione dello spazio pubblico, ad esempio ai marciapiedi spesso rotti e con le buche o non accessibili per mancanza di rampe o con rampe troppo ripide. Per questo faremo un piano di manutenzione che sia anche funzionale all’eliminazione delle barriere architettoniche (piano P.E.B.A.), che riguardi le principali direttrici dello spazio pubblico che dal centro si sviluppano verso i quartieri esterni. Cercheremo di costruire questo piano in collaborazione con la Facoltà di Architettura di Cesena, arrivando in 5 anni a mappare tutta la città. Questo servirà anche a sensibilizzare le nuove generazioni di architetti".

"Particolare attenzione la dedicheremo al tema “dimenticato” delle fermate autobus a norma per disabili prevedendo un apposito investimento per metterle a norma".

"Il centro storico di Cesena, - prosegue Valletta - per sua natura e conformazione edilizia ha ancora pochi locali e negozi accessibili e carenti di servizi per disabili: con l’ascolto e la collaborazione degli esercenti e delle associazioni di categoria troveremo la strada per dare soluzione a questo problema perché riteniamo che l’attrattività del centro storico passi anche per la accessibilità della gran parte delle sue attività commerciali".

"Ci piace pensare per Cesena una accessibilità integrata della città e una fruizione strutturale e percettiva che la renda 'Cesena città senza barriere'. Rendere accessibile significa anche unire. Unire persone e luoghi. Per questo è necessario ammodernare la rete ciclabile, rendendola funzionale e competitiva: per questo abbiamo intenzione di realizzazione una nuova struttura, che attraversa il Savio tra i due ponti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un Ponte Moderno, - conclude Valletta - dedicato esclusivamente a cicli e pedoni, che renderà l'attraversamento di Cesena più ecologico, facile e sicuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento