Politica

Un caso in consiglio comunale, Zecchi (Lega): "Sono stata offesa, chiedo le scuse anche del sindaco"

Un caso in consiglio comunale a Cesenatico ha alzato i toni, a raccontarlo la consigliera della Lega Giulia Zecchi

Un caso in consiglio comunale a Cesenatico ha alzato i toni, a raccontarlo la consigliera della Lega Giulia Zecchi in una nota.
“’Caghetta’. E’ questo il termine con cui il consigliere Mauro Bernieri mi ha apostrofata nei giorni scorsi in Consiglio comunale mentre si discuteva di temi importanti come la riduzione della Tari alle attività produttive. Il fatto grave è che il presidente del Consiglio, Roberto Casali, non ha trovato alcunchè da ridire. Sarei anche passata sopra all’offesa di Bernieri, considerando da dove proveniva. Ma oggi non posso più tacere”. 

“Sorprendentemente, infatti - prosegue Zecchi - i verbali della seduta non riportano l’epiteto rivoltomi da Bernieri, nonostante l’audio sia chiarissimo. Nella trascrizione si legge ‘parole incomprensibili’, nonostante l’offesa sia comprensibilissima. A questo punto la questione entra pienamente nel piano politico e istituzionale. Servono chiarimenti immediati: in primo luogo, sui motivi per cui il consigliere non sia stato ripreso dalla presidenza del Consiglio e, in seconda istanza, su come sia potuta avvenire la diffusione di una trascrizione non fedele alla registrazione. Nel merito presenteremo un’interrogazione, ma pretendo anche le scuse da parte del sindaco Matteo Gozzoli. Vorrei anche ricordare che Bernieri mi ha attaccato perché difendevo le imprese in questo momento così critico". "Da un partito come il PD che fa una bandiera della lotta alla disparità di genere, mi sarei aspettata ben altro trattamento", conclude la consigliera leghista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un caso in consiglio comunale, Zecchi (Lega): "Sono stata offesa, chiedo le scuse anche del sindaco"

CesenaToday è in caricamento