Ugolini (Pri) si scopre renziano. "Grazie a lui dibattito frizzante"

"Di sicuro Renzi - scrive Ugolini - rappresenta il dato più innovativo del dibattito a sinistra. E non per la “rottamazione” che certo gli è stata utile ai fini di imporre su sé stesso una forte attenzione mediatica"

Denis Ugolini dell'Edera interviene in tema di primarie del centro sinistra e tesse le lodi di Matteo Renzi. "Grazie all'attivismo del sindaco di Firenze il dibattito è stato frizzante". "Di sicuro Renzi - scrive Ugolini - rappresenta il dato più innovativo di quel dibattito a sinistra. E non per la “rottamazione” che certo gli è stata particolarmente utile ai fini di imporre su sé stesso una forte attenzione mediatica".

"Ben più importante e rilevante, - aggiunge - almeno per la nostra valutazione, è quell’innovazione culturale che sospinge verso una più reale “sinistra liberale” come riconosce Luca Ricolfi. Ben più importante per la rottamazione di certe incrostazioni che ancora primeggiano in gran parte del corpaccione della sinistra italiana. Matteo Renzi e le sue posizioni hanno avuto il merito di allargare l’interesse verso la sinistra anche di molti che nella sinistra così come è non trovano motivazioni".

"Di sicuro Renzi - sottolinea - sarebbe in grado di afferrare un consenso ampio anche da fuori dei tradizionali recinti elettorali della sinistra. Darebbe qualche motivo a scommettere anche a molti che si ritraggono perché temono una sinistra capace anche di vincere le elezioni ma incapace per le sue eterogeneità e i suoi contrasti interni di governare. Se sarà Renzi c’è da pensare che saranno parecchi quelli che potrebbero votare a sinistra anche se non lo hanno mai fatto prima".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ne ho sentiti tanti così indirizzati. Convinti - aggiunge - che oggi, per le primarie, la contesa interna riguarda l’elettorato che ha già scelto il centrosinistra, che però secondo loro dovrebbe avere proprio la consapevolezza che, per il risultato elettorale finale del centrosinistra alle prossime elezioni, non sarà indifferente chi quelle primarie vincerà. Con Renzi quindi ci potrebbe essere un nuovo elettorato che diversamente è probabile non ci sia. Staremo a vedere. Di sicuro questa è una novità positiva che si potrebbe guardare con favore e come motivazione forte per le scelte della prossima primavera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento