Loggiato comunale, Di Placido (LibDem): "Per il turismo poche idee"

"Con questa Amministrazione, le possibilità di rendere Cesena una città turistica sono veramente poche": è l'affondo di Luigi Di Placido, candidato sindaco dei LiberalDemocratici

“Con questa Amministrazione, le possibilità di rendere Cesena una città turistica sono veramente poche”: è l'affondo di Luigi Di Placido, candidato sindaco dei LiberalDemocratici. Che ricorda: “Dopo essersi distinto soprattutto per l’inserimento della tassa di soggiorno (tassa che il Vice-Sindaco Battstini riteneva necessaria per tenere accesi i lampioni delle strade: visto che l’incasso derivante della tassa sarà molto minore del previsto, ci dovremo abituare a camminare per la città al buio?), il Sindaco saluta come grande novità lo spostamento dell’Informagiovani all’interno del nuovo Foro Annonario, e l’insediamento sotto al loggiato comunale di uno spazio “in un'ottica di promozione turistica e di valorizzazione delle produzioni tipiche territoriali, puntando in modo particolare su quelle enogastronomiche”.

“In poche parole, un negozio dove mettere in mostra prodotti del territorio. Non abbiamo capito se l’Informagiovani, spostandosi all’interno del nuovo Foro Annonario, pagherà un affitto (e ci auguriamo vivamente di no); in ogni caso, più che una svolta epocale ci sembra una operazione di immagine con scarse possibilità di ritorni concreti. Verrebbe facile la battuta che sarà difficile arrivare al nuovo negozio sotto al loggiato comunale, vista la difficoltà a raggiungere il Centro Storico (figuriamoci per un turista), ma non è questo il vero punto”.

Continua Di Placido: “Il vero punto è che si continua a procedere a piccolissimi passi, senza una visione strategica delle politiche turistiche del nostro territorio, senza una vera sinergia pubblico-privato, senza un’offerta integrata in grado di essere attrattiva. Sono tanti gli esperimenti nati negli ultimi anni, nessuno però in grado di raggiungere una massa critica sostanziale e quindi risultati rilevanti: da quegli esperimenti occorre partire per ampliare sensibilmente vision e mission.

Pensare che bastino le brochure (talvolta addirittura senza traduzione in inglese) e qualche newsletter a portare turisti era poco ieri ed è colpevole oggi. Ne faremo un argomento forte della nostra campagna elettorale: cultura e turismo possono essere un importantissimo motore di ricchezza per la nostra città, se solo si sarà di grado di fare un salto di qualità, mettendo in rete le nostre eccellenze e le nostre specificità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Quel famoso “Pacchetto Cesena” di cui parliamo da tempo, nel quale Biblioteca Malatestiana, Rocca Malatestiana, Teatro Bonci, Abbazia del Monte, Casa Museo Renato Serra e tanti altri luoghi della cultura e della fede vengono messi in rete con le eccellenze enogastronomiche, le attività commerciali del Centro Storico, le bellezze paesaggistiche del comprensorio, i percorsi dedicati al benessere e al tempo libero, in una offerta complessiva capace di attrarre un turismo di qualità, supportata dal massiccio utilizzo dei nuovi strumenti tecnologici che facilitano e avvicinano il contatto con il potenziale visitatore. E’ facile capire come tutto questo possa veramente cambiare in meglio il volto della città e possa creare nuovi posti di lavoro e nuova ricchezza. Siamo persuasi che vere politiche turistiche vadano sviluppate a livello di area romagnola, ma pensiamo che ogni territorio debba necessariamente caratterizzarsi con un proprio progetto fortemente incentrato sulle specificità, da mettere poi in rete con le realtà limitrofe, in una unica grande proposta turistica territoriale. Per il momento ci dobbiamo, nostro malgrado, accontentare di una idea di turismo piccola piccola, che non ha il coraggio di osare e si accontenta di bearsi di qualche segno più nelle statistiche. Anche su questi argomenti cambiare è assolutamente necessario”, conclude Luigi Di Placido, candidato Sindaco Liberaldemocratici per Cesena

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento