Truffati dalle banche, "Il Governo dà sostegno ai veneti ma non ai romagnoli"

Lucchi e Battistini attaccano: "Il nostro appello caduto nel vuoto, i parlamentari del territorio devono attivarsi"

“Ieri sera, durante il Consiglio dei Ministri, abbiamo dedicato una mezz’ora intensa ai truffati delle Banche ha dichiarato il Vice Premier Luigi Di Maio ma, purtroppo, a quel che sappiamo, la riunione non è stata abbastanza intensa, per dedicarsi ai risparmiatori delle banche romagnole, oltre che di quelle venete". Lo dichiarano congiuntamente il sindaco Paolo Lucchi e il vicesindaco Carlo Battistini.

"Infatti, ci risulta- proseguono -  che l’appello lanciato alcuni giorni fa dal Comune di Cesena, oltre che dalla Uil, per risarcire anche le molte migliaia di cittadini vittime della crisi delle banche romagnole (Cassa di Risparmio di Cesena, Banca di Romagna Cooperativa, Cassa di Risparmio di Rimini), sia caduto nel vuoto".

"E noi speravamo invece che, mentre si continuano ad annunciare misure di indennizzo – attraverso il Fir - a favore dei risparmiatori danneggiati dalla liquidazione coatta delle loro banche (fra cui vari istituti di credito veneti), i parlamentari del nostro territorio che fanno riferimento alla maggioranza, avessero ricordato al Governo che c’è anche la Romagna tra le terre nelle quali tanti risparmiatori hanno visto andare in fumo, con il crollo del valore delle azioni, buona parte del loro danaro; ed in molti casi si trattava davvero dei risparmi di una vita di lavoro".

I due amministratori si rivolgono direttamente ai parlamentari: "Ripresentiamo quindi loro il quesito: senatore Marco Croatti, onorevoli Carlo Ugo De Girolamo e Jacopo Morrone, siete intervenuti presso il Governo, che con il vostro voto sostenete, presentando emendamenti a difesa degli interessi dei risparmiatori cesenati e romagnoli? Se i termini saranno quelli anticipati dal Presidente del Consiglio Conte e dai Ministri Di Maio e Salvini, non c’è tempo da perdere".

"Perché se oggi - concludono Lucchi e Battistini - i risparmiatori veneti hanno trovato 'sponsor' forti che fanno loro sperare di recuperare alcune delle risorse perse con le crisi bancarie che li hanno colpiti, anche quelli romagnoli meritano lo stesso rispetto e le stesse speranze".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento