Politica

"Tra bivacchi ed atti vandalici, allarme sicurezza", interrogazione della Lega di Cesenatico

"La chiusura di bar e ristoranti alle 18 ha concorso alla definizione di una situazione di profondo degrado"

"La chiusura di bar e ristoranti alle 18 ha concorso alla definizione di una situazione di profondo degrado, in cui la percezione di insicurezza non fa che aumentare. La situazione nel giardino retrostante la Chiesa di San Giuseppe sta diventando insostenibile”.

Lo afferma in una nota la consigliera della Lega di Cesenatico, Giulia Zecchi, che si fa portavoce delle numerose segnalazioni dei cittadini e parla “di frequentazioni poco rassicuranti e di personaggi altrettanto discutibili che bivaccano, sostano senza mascherina e violano i protocolli di sicurezza. Nel quartiere, in queste settimane, si sono verificati numerosi atti vandalici, piccoli furti e aggressioni che non hanno fatto altro che acuire il senso di insicurezza tra i residenti.”

“L’impegno a favore della sicurezza e della legalità dovrebbe essere la priorità di ogni Amministrazione – commenta la Zecchi – nonostante la pandemia e le difficoltà dettate dal covid, il Sindaco Gozzoli dovrebbe essere consapevole che il mantenimento dell’ordine pubblico è il presupposto per una civile convivenza. Mi chiedo, dunque, che fine abbia fatto il progetto di videosorveglianza che tanto è stato annunciato dall’attuale Amministrazione e quanto siano le telecamere a tutti gli effetti operative sul nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tra bivacchi ed atti vandalici, allarme sicurezza", interrogazione della Lega di Cesenatico

CesenaToday è in caricamento