Ausl unica, "Complicazione organizzativa non necessaria"

"Negli ultimi anni si è accentuato il declino della sanità cesenate, come abbiamo costantemente denunciato, e come è apparso chiaramente anche nel confronto semiserio per le primarie della sinistra"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

"L’entusiasmo adolescenziale del sindaco Lucchi per la nascita dell’ausl unica non ci contamina. Mentre si stanno attuando “spendig rewiew”, legge Balduzzi (che diminuisce pesantemente i posti letto ospedalieri), e legge di stabilità, questo ulteriore e forte motivo di complicazione organizzativa non era proprio necessario. Negli ultimi anni si è accentuato il declino della sanità cesenate, come abbiamo costantemente denunciato, e come è apparso chiaramente anche nel confronto semiserio per le primarie della sinistra.

Per fermare questo declino non è necessaria l’Ausl unica. Occorre cambiare radicalmente un concetto di azienda troppo costoso e scarsamente efficiente per lo strapotere della politica, premiare le professionalità dando valore alle risorse umane e non alle appartenenze, cambiare il modello organizzativo degli ospedali per mettere finalmente il malato al centro,  smetterla con la retorica del territorio e far progredire in esso la sperimentazione gestionale, l’integrazione dei servizi e la continuità assistenziale, abbattere le liste d’attesa mettendo in competizione pubblico e privato,  risolvere il nodo del pronto soccorso offrendo ai cittadini servizi più accessibili, meglio coordinati, più personalizzati e senza soluzioni di continuità.

Realisticamente prendiamo atto che l’Ausl unica esiste. Non vogliamo essere solo spettatori critici di un inesorabile razionamento dei servizi. Il nostro partito, il PDL per chi avesse dei dubbi sulla sua identità, sta preparando un convegno sulla sanità cesenate, sui rischi e le opportunità dell’Ausl Unica, per venerdì 29 novembre alle 20,45 nella Sala della Banca di Cesena, per affrontare la complessa realtà della Romagna, formulare delle proposte, e dare un contributo per migliorare la qualità clinica dei servizi e la risposta ai bisogni delle persone".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento