Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Ausl unica, il Nuovo Centro Destra: "Progetto immaturo e azzardato"

E' quanto afferma Tommaso Marcatelli, coordinatore comunale del Nuovo Centro Destra, commentando l'audizione davanti alla Commissione Sanità della Provincia di Forlì del nuovo Direttore Generale dell’Ausl unica, Andrea Des Dorides

"L'Ausl unica è un progetto immaturo, un grande azzardo, uno scatolone aziendale ancora senza contenuti, un passaggio del tutto politico e verticistico, realizzato frettolosamente". E' quanto afferma Tommaso Marcatelli, coordinatore comunale del Nuovo Centro Destra, commentando l'audizione davanti alla Commissione Sanità della Provincia di Forlì del nuovo Direttore Generale dell’Ausl unica, Andrea Des Dorides

"Tutta questa fretta è dovuta al fatto che con le prossime amministrative il partito egemone corre il rischio  perdere importanti pezzi di territorio (Forlì, Savignano, Cesena) - continua Marcatelli -. L’Ausl unica è un problema tutto loro: vogliono nominare burocrati fedeli al partito, e per questo il SuperDG sta girando tutta la Romagna per individuare i “migliori” e per rassicurare tutti gli “altri”".

"La governance con 75 sindaci è fatta apposta per emarginarli sempre più, influenzandoli  e costringendoli  a votare a scatola chiusa gli elaborati delle “commissioni che stanno lavorando con intensità - prosegue -. Slogan retorici  e aspettative semplicistiche per  convincere i cittadini sono stati anche in questo caso l’arma vincente di questa regione da sempre bravissima a far la pubblicità a se stessa, favorita anche dall’ingenuità di chi forse credeva “al balzo in avanti” di questo nuovo piano quinquennale".

Conclude l'esponente del Nuovo Centro Destra: "I sindaci, che hanno capito come butta, si preparano ad attraversare questi otto-dieci mesi senza guida in attesa che torni la luce, e chiedono rispettosamente assicurazioni rispetto agli ospedali e alle strutture territoriali esistenti nei loro comuni;  ma il SuperDG risponde che “il vero valore sta nell'assistenza sanitaria media che viene fornita al pubblico”, facendo intendere, alzando il ditino, che sarà lui (cioè la Regione) a decidere quale dovrà essere questo valore, e che comunque niente sarà più come prima".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ausl unica, il Nuovo Centro Destra: "Progetto immaturo e azzardato"
CesenaToday è in caricamento