Cesenatico, M5S: "Con l'Iscop le tasse comunali sono aumentate del 17%"

“Le tasse comunali per i cittadini di Cesenatico sono aumentate del 17% in un anno. Nel prossimo Consiglio comunale verrà presentato il bilancio consuntivo comunale 2014 e la voce che risulta più significativa è sicuramente l’aumento consistente della tassazione"

“Le tasse comunali per i cittadini di Cesenatico sono aumentate del 17% in un anno. Nel prossimo Consiglio comunale verrà presentato il bilancio consuntivo comunale 2014 e la voce che risulta più significativa è sicuramente l’aumento consistente della tassazione. Dal 2013 al 2014 l’aumento è stato del 17%, un aggravio di ben 3 milioni 906 mila euro rispetto all’anno precedente. Nel 2014 i cittadini di Cesenatico hanno garantito un gettito di totali 26 milioni 846 mila euro”: lo dice Alberto Papperini, Consigliere M5S Cesenatico.

“Questo aumento di tributi è stato causato, come possiamo leggere alla pagina 6 della relazione illustrata a disposizione della commissione affari generali e bilancio, “soprattutto dalla introduzione di TASI e ISCOP”, la nuova tassa voluta dalla Giunta Buda per coprire il buco di bilancio causato dal leasing per il nuovo polo scolastico di Villamarina”.

“La nostra proposta va in tutt’altra direzione, infatti con la presentazione di due emendamenti (bocciati dalla maggioranza) avevamo chiesto che venisse dimezzata l’ISCOP e tagliata del 20% l’aliquota IMU per le attività produttive, in particolare per la categoria C (botteghe, negozi, esercizi artigianali, ecc.). Le piccole imprese, artigiani e attività commerciali stanno vivendo una crisi senza precedenti. Crediamo di poter dare un segnale a queste categorie abbassando la pressione IMU sulle attività produttive del 20%. Le risorse possono essere recuperate aumentando l’efficienza della Cesenatico servizi, pur mantenedo gli stessi servizi e garantendo la piena occupazione degli dipendenti, e riallineando alcuni super-stipendi con i loro pari livello comunali”.

“Possiamo recuperare 500 mila euro dalla spesa ordinaria fin troppo elevata. Inoltre dal risparmio di 400 mila euro sui contratti di global service legati alla manutenzione straordinarie di verde, edifici e viabilità, potremmo tagliare del 50% la tassa di scopo. Ci rivolgiamo all’Amministrazione che, nell’interesse della cittadinanza, confidiamo prenda in seria considerazione quanto proposto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo dell'imprenditoria cesenate è in lutto: è morto Augusto Suzzi, fondatore della 'Suba'

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

  • I numeri settimanali del Covid, il Cesenate è l'area più colpita: forte aumento dei contagi

  • Coronavirus, approvato il nuovo decreto: divieto di spostamento tra regioni fino al 15 febbraio

  • Ristoratrice apre le porte del suo agriturismo e accoglie 58 clienti a pranzo e cena: denunciata

Torna su
CesenaToday è in caricamento