Centro, Angeli (PL): "Foro Annonario un'opportunità, ma ci sono problemi irrisolti"

"Il fatto di essere opposizione a questa amministrazione di centrosinistra non ci spinge a voler per forza sminuire o criticare realizzazioni che possono avere aspetti positivi", esordisce Angeli.

Il Foro Annonario? "Un'opportunità per il centro storico di Cesena. Ma non possiamo però negare che esistono alcune problematiche irrisolte che potrebbero nuocere allo scopo". E' quanto afferma Stefano Angeli di Progetto Liberale. "Il fatto di essere opposizione a questa amministrazione di centrosinistra non ci spinge a voler per forza sminuire o criticare realizzazioni che possono avere aspetti positivi", esordisce Angeli.

"Da opposizione a fine 2013 sollecitammo un chiarimento dall’amministrazione comunale per quelli che ci sembravano dei ritardi nei tempi previsti per il completamento del nuovo Foro Annonario, e non avevamo tutti i torti dato che l’inaugurazione è poi slittata di quasi 4 mesi dalla data preannunciata dei primi di Dicembre - continua -. Forse anche il nostro stimolo ha fatto si che si accelerassero i lavori".

"Consideriamo infatti la realizzazione del nuovo Foro come una opportunità per il centro storico di Cesena, una possibilità di creare un nuovo polo commerciale attrattivo da non sprecare - illustra l'esponente di Progetto Liberale -. Purtroppo non possiamo però negare che esistono alcune problematiche irrisolte che potrebbero nuocere allo scopo. Innanzi tutto evidenziamo una serio problema di carenza di parcheggi adeguati ad una simile struttura".

Angeli ricorda "che la passata amministrazione approvò in Consiglio Comunale un altro progetto che prevedeva un parcheggio interrato, un progetto commissionato ad un concessionario ed anche pagato dal Comune di Cesena. Poi invece il parcheggio fu soppresso, il progetto radicalmente cambiato così come sono cambiati anche coloro che lo hanno realizzato. La carenza di possibilità di accesso facili al centro storico, tali da renderlo concorrenziale con gli Ipermercati nati nelle sue vicinanze negli ultimi decenni, quindi non viene risolta da questa struttura, anzi potrebbe venirne accentuata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Anche i progetti di rivitalizzazione del porticato sotto al comune, lodevoli nelle intenzioni, ci sembrano ancora troppo minimalisti e lontani da ciò che è realmente necessario - conclude -. Non occorre fare esercizi di fantasia eccessivi in merito, ma basta guardare cosa fanno in altre città per rendere vive le proprie piazze e prendere spunto. Senza andare lontano suggeriamo di prendere spunti da un esempio vicino a noi come Piazza Maggiore a Bologna".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento