Spinelli (Libera Cesena): "Abbiamo capito a cosa serviva tenere in vita Atr"

"Insomma, a chi si faceva domande sul perché tenere in vita ATR, svuotata della maggior parte delle funzioni e dei soggetti partecipanti, è apparsa una visione: sanare il contenzioso decennale con Parcheggi spa"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

L’ATR si prende la sosta della Parcheggi spa. Tradotto: il Comune di Cesena ritiene “strategica” ATR (una società partecipata al 72%, da cui è stato tolto tutto il ramo di gestione del servizio trasporto, e da cui sono fuggiti quasi tutti gli altri soci), con il solo scopo di risolvere una bega decennale con la Parcheggi spa. A quest’ultima società il Comune deve ancora corrispondere una somma residua a titolo di riscatto delle concessioni non confermate (per diversa scelta della stessa amministrazione) di 4,4 milioni di euro.

Già. Non si capirebbe infatti quale utilità imprescindibile possa avere, per il resto, una società che gestisce la sosta (ossia riscuote le somme dei fruitori e fa le multe con gli ausiliari), che organizza il trasporto scolastico solo per le scuole comunali e nei tratti non già serviti dal trasporto ordinario, e che gestisce il proprio patrimonio. La sosta potrebbe benissimo essere gestita all’interno, tra l’altro con miglior raccordo con la PM alla quale vanno comunque trasmesse le sanzioni. Per il patrimonio, ci sarebbe un settore comunale apposito. Il trasporto scolastico potrebbe ben più funzionalmente passare al gestore del trasporto ordinario.

Insomma, a chi si faceva domande sul perché tenere in vita ATR, svuotata della maggior parte delle funzioni e dei soggetti partecipanti, è apparsa una visione: sanare il contenzioso decennale con Parcheggi spa, facendo sembrare il tutto un risparmio. Tanto paga la società partecipata, mica il Comune. O no? 

PS A domanda espressa se non fosse intenzione da parte del Comune acquisire una parte dei parcheggi previsti nel complesso del Sacro Cuore, contribuendo così a facilitare la conclusione dell’opera edilizia e ponendo a disposizione dei cittadini un certo numero di stalli per l’accesso al centro storico, in sostituzione di quelli persi per piazza della Libertà, la risposta del ViceSindaco Battistini è stata 'no'.

Stefano Spinelli
Coordinatore del comitato politico di Libera Cesena

Torna su
CesenaToday è in caricamento