Spese mediche, "Errori evitabili se si trasmettono i dati tra pubbliche amministrazioni”

Il consigliere regionale del Pd Tiziano Alessandrini ha presentato un’Interrogazione a risposta scritta alla Giunta regionale a seguito dei controlli sulle autocertificazioni

Foto di repertorio

Il consigliere regionale del Pd Tiziano Alessandrini ha presentato un’Interrogazione a risposta scritta alla Giunta regionale a seguito dei controlli sulle autocertificazioni relative alla fascia di compartecipazione alla spesa sanitaria contestate a molti cittadini emiliano-romagnoli nel 2011. «Ciò ha comportato la legittima richiesta di recupero crediti da parte dell’Ausl di riferimento. Tuttavia il metodo di avviso utilizzato, consistente in raccomandata con ricevuta di ritorno a carico del destinatario, ha fatto sì che crediti spesso ammontanti ad 1 o pochi euro abbiano visto decuplicare il loro ammontare per la sommatoria delle spese amministrative, pari a 10 euro", spiega il consigliere regionale del Pd.

"Chiedo quindi alla Giunta se le modalità di comunicazione degli accertamenti non possano essere tali da evitare che fin da subito vengano ascritti al destinatario costi del tutto sproporzionati rispetto all’ammontare del debito contestato – propone Alessandrini, affermando che - visto che il dato relativo al reddito è già a disposizione della pubblica amministrazione come dimostrano i controlli effettuati, non sia opportuno sostituire l’autocertificazione richiesta al cittadino con l’acquisizione del dato, uniformandosi così a quanto previsto dalla L.241/90 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi in merito all’acquisizione di dati già in possesso della pubblica amministrazione".

Conclude il consigliere romagnolo: "Non arrivo al punto di difendere le provocazioni dei cittadini che vorrebbero chiedere il rimborso all’Asl per il tempo perso in file burocratiche, ma almeno mi sento di dire che nel 2014 le pubbliche amministrazioni dovrebbero trovare il modo per mettere in rete le loro informazioni e diventare un po’ più “amiche” dei cittadini facilitando loro la vita".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Incornato da un toro, anziano soccorso con l'elicottero del 118 e in gravi condizioni

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

Torna su
CesenaToday è in caricamento