rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Da donna a donna: cambia a Cesena la segretaria generale della Cgil

Capriotti ha retto le sorti della Cgil Cesenate dal 4 marzo 2010, venendo rieletta al Congresso territoriale del 2014

Cambia a Cesena la segretaria generale della Cgil. Da donna a donna, il passaggio di testimone è avvenuto da Lidia Capriotti a Silla Bucci. Lo ha sancito con una votazione a larghissima maggioranza (56 favorevoli, 6 contrari, 2 astenuti una scheda bianca) l’ Assemblea Generale della Confederazione di Via Plauto nella sua riunione del 20 settembre 2016. Capriotti ha retto le sorti della Cgil Cesenate dal  4 marzo 2010, venendo rieletta al Congresso territoriale del 2014. Il regolamento della Cgil è piuttosto preciso in termini di elezioni e di incarichi sindacali, e non consente di andare oltre i due mandati congressuali (8 anni complessivi).

Capriotti non aveva ancora concluso il suo secondo mandato, ma nel frattempo è intervenuto il suo pensionamento e quindi, pur non avendo obblighi regolamentari in tal senso, ha preferito lasciare il suo incarico prima della scadenza del mandato. Di qui l’esigenza di procedere alla elezione di un nuovo segretario generale per la Cgil Cesenate. L’assemblea generale è composta dall’ intero Comitato Direttivo della confederazione, alla quale si aggiungono un certo numero di lavoratori in produzione (non distaccati), allo scopo di garantire la prevalenza di questi ultimi all’ interno dell’ organismo dirigente; prevalenza che per quanto riguarda Cesena è garantita anche all’interno del Comitato Direttivo Territoriale.

Sono state osservate tutte le formalità previste dal regolamento della Cgil, che si conferma organizzazione democratica e “puntigliosa” nel garantire l’esercizio della democrazia. Vincenzo Colla, segretario generale regionale della Cgil dell’Emilia-Romagna, Centro Regolatore superiore (regionale confederale, in questo caso) ha presentato all’assemblea generale, a nome anche della Confederazione Nazionale la proposta di eleggere Bucci a segretaria generale territoriale. Su questa proposta in mattinata si sono costituite due commissioni, cosiddette dei “saggi”, che hanno proceduto ad ascoltare singolarmente ogni componente l’assemblea generale.

In questo modo il Centro Regolatore latore della proposta ha potuto verificare, attraverso l’ ascolto individuale e riservato di ogni componente, il gradimento effettivo della proposta presentata. Valutato l’esito delle consultazioni le commissioni dei saggi hanno relazionato i risultati all’assemblea generale che poi, con voto rigorosamente segreto, ha provveduto alla elezione del nuovo segretario generale. Anzi, della nuova segretaria generale perché a venire confermata dal voto è stata la proposta di Colla, a nome dei centri regolatori regionale e nazionale. Bucci è quindi la nuova segretaria generale della Cgil Cesenate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da donna a donna: cambia a Cesena la segretaria generale della Cgil

CesenaToday è in caricamento