Sicurezza, Vandelli: "Servono risposte più efficaci"

"A Cesena servono delle risposte più efficaci al bisogno di sicurezza? E’ questo uno dei temi che si fa largo nel dibattito politico - che sgomita - in vista delle prossime elezioni amministrative"

"A Cesena servono delle risposte più efficaci al bisogno di sicurezza? E’ questo uno dei temi che si fa largo nel dibattito politico - che sgomita - in vista delle prossime elezioni amministrative. Per la UIL - il sindacato dei cittadini - la sicurezza è una priorità della qualità della vita a cui la gente legittimamente aspira. Tra i suoi obiettivi vi è la salvaguardia, la tutela e la promozione della sicurezza. Per questo motivo ritiene che chi è preposto a prevenire e affrontare le problematiche relative alla sicurezza deve essere attento ai segnali d’allarme e alle legittime richieste che provengono dai cittadini e dai loro rappresentanti"

Sul tema della sicurezza a Cesena è intervenuto Ugo Vandelli, referente per la sicurezza Uil nella città malatestiana

"L’anziana signora malmenata da un rapinatore davanti la porta di casa in pieno centro e l’assalto di banditi armati e travisati in un bar di periferia sono gli ultimi brutti episodi sui quali la polizia sta tuttora indagando. Premesso ciò, Cesena è una città tranquilla e la delinquenza, tutto sommato, è un fenomeno marginale, così come affermato da qualche vertice istituzionale? Se così fosse perché proviene da una parte consistente di cittadini - esasperati dai continui reati subiti, furti in testa - la richiesta di maggiore controllo del territorio, soprattutto in periferia e nelle ore serali-notturne, minacciando, talvolta, anche la possibilità di farsi giustizia da sé?"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le soluzioni in tempo reale potrebbero essere: attivare un tavolo che affronti con progettualità questa “emergenza sicurezza”; un migliore coordinamento tra le tante, troppe, forze dell’ordine messe in campo; riequilibrare le forze di polizia in provincia, che va ricordato non è solo Forlì, ma comprende anche Cesena. Altro punto da non sottovalutare la funzione del poliziotto di quartiere. Dati alla mano il servizio da tempo ha cambiato destinazione d’uso. Infatti, il personale assegnato, appositamente qualificato, dopo che si è guadagnato la fiducia ed il rispetto delle fasce più deboli e dei commercianti, viene costantemente distolto da tale prioritario impiego e utilizzato per ogni altra esigenza, anche al di fuori da quelle che sono le proprie funzioni" ha concluso Vandelli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento