Sicurezza, la Lega: "Anche la Regione ha bocciato il Comune di Cesena"

“Anche la Giunta regionale boccia il Comune di Cesena sul tema della sicurezza”. Lo sostengono Jacopo Morrone e Massimiliano Pompignoli, della Lega Nord

“Anche la Giunta regionale boccia il Comune di Cesena sul tema della sicurezza”. Lo sostengono Jacopo Morrone, segretario Lega Nord Romagna, e Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale leghista, commentando la risposta a un’interrogazione regionale dove si denunciava il degrado nell’area del Liceo Vincenzo Monti.

“E’ questo, infatti, il succo della risposta a firma del sottosegretario Andrea Rossi, dove si precisano due fatti. In primo luogo, – spiegano i due esponenti della Lega – che le richieste da parte della Regione di maggiori chiarimenti all’amministrazione Lucchi, inoltrate il 23 ottobre, a distanza di un mese sono rimaste senza riscontro. E in secondo luogo che, in attesa di ricevere dati più circostanziati, ‘la Giunta rimane a disposizione del Comune di Cesena per un supporto volto a garantire condizioni di maggiore sicurezza del territorio’. Come a dire, conosciamo la situazione, appresa anche dalla stampa, se come amministrazione locale non siete in grado di attivarvi per sanarla, la Regione può venire in vostro aiuto. Insomma, una tirata d’orecchie a una Giunta comunale che glissa sul tema della sicurezza e del degrado, respingendo ogni responsabilità, e che, da anni, per bocca del sindaco Paolo Lucchi, si limita a citare, come unica soluzione del problema, una costosissima rete di videosorveglianza cittadina, per altro ancora in via di realizzazione”.

“Sicurezza, al contrario, - aggiungono Morrone e Pompignoli – significa anche attuare azioni per migliorare la vivibilità del territorio, eliminando le situazioni di degrado diffuse nelle città, i bivacchi, lo spaccio, l’ubriachezza molesta, l’accattonaggio, l’occupazione di parchi, giardini pubblici e di strutture pubbliche da parte di balordi che infastidiscono e impauriscono gli abitanti e che rappresentano un vero e proprio problema di sopravvivenza e convivenza cittadina. E per realizzare questi obiettivi prioritari serve ben altro rispetto alla videosorveglianza. E’ da anni, per tornare nel merito dell’interrogazione in Regione, che sono denunciati episodi di vandalismo, spaccio e uso di droga, bivacchi e altro nell’area del liceo Monti, ma l’amministrazione comunale cesenate non è andata al di là delle promesse di intervento. Di qui la nostra richiesta di attivarsi alla Giunta regionale, che, tuttavia, è rimasta, come i cittadini di Cesena, senza alcuna risposta da parte del Comune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento