rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Politica Longiano

Siamo Longiano a disposizione dei cittadini: "Nel 2023 uno sportello di ascolto, un telefono e una mail"

Il punto del gruppo consiliare: "Come gruppo di minoranza abbiamo presentato 5 mozioni, 5 interrogazioni e un’interpellanza"

“Nel 2022 abbiamo svolto un’attività consiliare attenta e intensa”. Lo dice il gruppo di minoranza Siamo Longiano, che fa un bilancio dei primi mesi di lavoro e lancia una proposta per l’anno appena iniziato. “Nonostante il consiglio comunale venga convocato solo per ratificare decisioni già prese dalla giunta, il nostro non è mai stato un “no” a priori, come vorrebbe far credere la maggioranza - dicono i consiglieri di minoranza Matteo Venturi, Patrizia Ronchi, Lorenzo Spada e Gianfranco Gori -. Alle delibere abbiamo votato 13 volte a favore, ci siamo astenuti 16 volte e 7 volte abbiamo votato contro. I voti contrari sono stati tutti di natura politica: non abbiamo approvato le linee programmatiche della maggioranza, la sottrazione di risorse già stanziate per riqualificare la fontana di Budrio, il terzo stralcio dei lavori nel centro storico e l’aumento delle tasse in un momento difficile per cittadini e imprese”.

Siamo Longiano rivendica anche un’azione propositiva: “Mentre il gruppo di maggioranza si è limitato a produrre un solo ordine del giorno in sei mesi, come gruppo di minoranza abbiamo presentato 5 mozioni, 5 interrogazioni e un’interpellanza. Delle nostre mozioni sono state approvate quelle relative alle dirette streaming dei Consigli comunali e all’intitolazione di uno spazio o di un bene pubblico a Ilario Fioravanti. Sono state respinte quelle in cui si impegnava l’Amministrazione comunale a migliorare la propria comunicazione con i cittadini, a conferire un riconoscimento pubblico al pugile Signani e allo chef Faccani e a potenziare le corse degli autobus sul territorio comunale. Da questa mozione è poi scaturita una raccolta firme che è ancora in corso. Nelle interrogazioni e interpellanze abbiamo chiesto di fare luce sui notevoli ritardi subiti dai lavori nei giardini pubblici in centro, sulla situazione della Ragioneria e dell’Ufficio tecnico del Comune, sulle linee di finanziamento Pnrr, sui parchi pubblici di Badia e Budrio, sulla partecipazione al progetto di forestazione urbana “Mettiamo radici per il futuro” e sullo stato della banda ultra-larga e della digitalizzazione nel territorio comunale”.

“Oltre all’attività formale in Consiglio - fanno notare i consiglieri di minoranza - ci siamo fatti carico di alcune problematiche dei cittadini presentandole agli uffici o agli assessori competenti. Un’attività di presenza sul territorio e di ascolto che nel 2023 vogliamo “istituzionalizzare” attraverso l’avvio, dal 7 gennaio, di un Punto di ascolto per il cittadino. Sarà attivo il primo sabato di ogni mese, senza appuntamento, dalle 10 alle 12, presso il Bar Smile di Budrio. Sarà possibile anche contattarci al numero 349 3603602 o alla mail gruppo.siamo.longiano@gmail.com e concordare un appuntamento in altri giorni, luoghi e orari. Saremo lieti di incontrare chiunque abbia esigenze o segnalazioni e di fornire, nei limiti del possibile, tutto il nostro supporto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siamo Longiano a disposizione dei cittadini: "Nel 2023 uno sportello di ascolto, un telefono e una mail"

CesenaToday è in caricamento