Servizi sociali, Zoffoli: "Previlegiare le famiglie"

"E’ nostra convinzione che la famiglia sia il cuore della società, e che come tale debba essere destinataria di politiche privilegiate da parte dell’amministrazione comunale."

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

E’ nostra convinzione che la famiglia sia il cuore della società, e che come tale debba essere destinataria di politiche privilegiate da parte dell’amministrazione comunale. Questa verità, riconosciuta dai sociologi a livello scientifico, fatica a farsi strada nella politica nazionale e locale. Così accade che a parole si dica di essere dalla parte della famiglia, ma che nei fatti norme, tasse e regolamenti vengano ideati e calibrati sul singolo, non sulla persona in quanto parte di una comunità. Gli scaglioni Isee, per esempio, presentati come grande strumento di equità, valutano il reddito delle famiglie senza considerare adeguatamente il numero di figli presenti, o l’eventuale cura di un anziano o di una persona non autosufficiente.

La coalizione che mi sostiene è convinta che su questo tema occorra fare molto, molto di più. Bisogna rivoluzionare il pensiero, e creare strumenti che diano coraggio ai giovani, incentivandoli a fare famiglia e figli; strumenti che diano respiro a tutte le famiglie cesenati, riconoscendone il preziosissimo servizio nei confronti di minori, anziani e disabili, ovvero le fasce più deboli.

Per questo abbiamo studiato alcuni provvedimenti che intendiamo mettere in cantiere in parte entro i primi 100 giorni di amministrazione e in parte nei cinque anni. Elenco i principali.

Anzitutto la valutazione d’impatto famigliare (Vif): uno strumento studiato a livello nazionale, che intende “pesare” le conseguenze sulla famiglia dei provvedimenti dell’ente pubblico. Una attenzione che davvero rivoluziona il modo di pensare dell’amministrazione, rimodulato mettendo al centro la famiglia. Poi introdurremo per la prima volta a Cesena il quoziente familiare per le tariffe comunali. Questo significa, per esempio, ripensare la tassa sui rifiuti o l’accesso ai servizi comunali (nidi, scuole dell’infanzia, servizi agli anziani e sociali), valorizzando anziché mortificando la presenza crescente di figli. Vogliamo inoltre inserire detrazioni sulla base della composizione familiare: applicare riduzioni delle tasse dovute in base alla capacità contributiva della famiglia, individuata sulla base dei componenti; è il caso della nuova tassa che dal prossimo anno metterà insieme Imu e tassa sui rifiuti. Non è secondario il tema dell’accesso alla casa, soprattutto per le giovani coppie. Per questo ci muoveremo subito per istituire forme di garanzia grazie a Banche, Fondazioni e associazioni, per il sostegno nell’acquisto della prima casa. Ma abbiamo anche in mente di istituire un mutuo sociale per l’acquisto delle abitazioni popolari, che potranno essere “comprate” su richiesta, al di là delle sole vendite programmate.

Aiutare la famiglia significa anche metterla in condizione di assistere a casa propria i propri congiunti. E’ inutile continuare a pensare il welfare investendo solo su strutture di accoglienza, quando le famiglie, se aiutate, potrebbero seguire direttamente il proprio caro, con maggiore efficienza, minori costi per l’ente pubblico, e maggior soddisfazione della famiglia stessa e dell’assistito. Nel suo piccolo il Comune può fare molto, sostenendo per esempio con decisione tutte quelle realtà del mondo associazionistico che con la propria attività offrono un significativo sostegno.

In questa campagna elettorale sarebbe bello sfidarsi sui temi cruciali del territorio, come questo. Mi piacerebbe quindi sapere la posizione del sindaco uscente. Dopo anni di sostegno fatto solo di parole, cosa intende fare per cambiare rotta e realizzare qualcosa di davvero efficace per la famiglia?

Gilberto Zoffoli (candidato centro-destra)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento