Politica

Separazione tra Romagna e Emilia, il Pd: "Totale contrarietà"

Lo scontro in Aula tra Pd e Lega si allarga. Lia Montalti (Pd) ha ribadito la “totale contrarietà” del suo partito alla separazione della Romagna dall’Emilia

Una provincia unica per la Romagna. Oppure una nuova Regione con il vessillo romagnolo. Lo scontro in Aula tra Pd e Lega si allarga. In questo botta e risposta si inserisce anche Forza Italia che prima di esprimere assenso o dissenso aspetterà le contrattazioni tra il presidente Stefano Bonaccini e il premier Paolo Gentiloni. Lia Montalti (Pd) ha ribadito la “totale contrarietà” del suo partito alla separazione della Romagna dall’Emilia (“ci renderebbe, come ha affermato Bonaccini, due terre più deboli”). Di parere opposto invece sull’ipotesi della provincia unica della Romagna, “i cittadini ci chiedono un impegno concreto sulle necessità del territorio, non la separazione dell’Emilia-Romagna”.

La Lega, ha quindi concluso la consigliera criticando le posizioni del Carroccio, “sceglie la strada che più impoverisce e più ci impoverisce, noi vogliamo al contrario una regione sempre più aperta, attrattiva e internazionale”. Giorgio Pruccoli (Pd) ha voluto precisare che “la proposta del presidente Bonaccini scaturisce dalla bocciatura del referendum costituzionale: vogliamo seguire il percorso costituzionale”. Per il consigliere, sul tema, “è giusto venga premiato, anche dal punto di vista finanziario, chi presenta i conti in regola, come l’Emilia-Romagna”. L’esponente del Pd ha poi ironizzato sulla posizione della Lega relativamente alla secessione della Romagna: “Con la secessione romagnola almeno si risolverebbe il problema delle divisioni tra Lega nord Emilia e Lega nord Romagna”. L’obiettivo, ha concluso, “non è dividere ma unire, anche ripensando all’area vasta”.

Giulia Gibertoni ha ribadito il favore del Movimento 5 stelle alla richiesta di maggiore autonomia. Diverse però, ha rimarcato, sono le perplessità, in particolare relativamente all’iter scelto per arrivare al risultato. “Riteniamo che l’attuazione dell’articolo 116 debba essere accompagnato da un referendum consultivo”. Inoltre, “va anche ripensato il sistema della fiscalità generale”. È poi arrivata la critica al Pd su quello che i 5Stelle considerano un cambio di rotta: “Non era mai emersa fino ad ora in Emilia-Romagna una reale attitudine di contrasto al centralismo statale”. Autonomia cui Forza Italia non chiude la porta: "A noi non ci interessa- ha sottolineato Galeazzo Bignami- di che colore è il gatto, ci sta a cuore che il gatto mangi il topo. Se Bonaccini saprà rivendicare e ottenere dal governo quegli obiettivi dichiarati non avremo problemi a votare a favore di questo processo. Viceversa, se non accadrà o se sarà un accordo al ribasso, voteremo contro. Mancando i contenuti, visto il perimetro generico del documento che è stato presentato in Aula, oggi ci asterremo".

Ed è stato invece Daniele Marchetti da banchi della Lega Nord a spiegare come sia stata persa "una grande occasione. Cioè avviare un iter serio per una vera autonomia. La nostra è una terra che ha già dato e dà ancora tanto allo stato ma che non riceve servizi appropriati per i propri cittadini. Ora è arrivato il momento di battere cassa, di pretendere qualcosa per riuscire a garantire servizi adeguati ai nostri cittadini". Poi, entrando nel merito del documento oggi in Assemblea, ha attaccato: "Non si dice assolutamente nulla. Poteva essere un'occasione per richiedere risorse adeguate per combattere l'emergenza smog, visto che con le risorse previste faremo poco. Nemmeno una riga sul sociale, non una". E poi ha affondato: "Capisco che questa iniziativa sia stata portata avanti per arrivare prima di Lombardia e Veneto. Ma è surreale che un assessore vada in Veneto per chiedere ai cittadini di non andare a votare". Mentre sulla proposta della provincia unica per la Romagna Marchetti ha pungolato i dem proponendo "una regione autonoma della Romagna. Facciamo scegliere, tra le due idee, ai cittadini poi applicheremo la riforma che uscirà vincitrice". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Separazione tra Romagna e Emilia, il Pd: "Totale contrarietà"

CesenaToday è in caricamento