Semplificazione, via 40 leggi regionali e facilitazioni per le imprese edili

"La Regione ha scelto di investire oggi in tecnologia e formazione per risparmiare domani – evidenzia Alessandrini -. È una rivoluzione culturale nell’approccio della Pubblica amministrazione verso i cittadini"

Semplificazione e trasparenza nel settore edilizio e delle autorizzazioni ambientali, abolizione di 40 leggi regionali ritenute superate e sempre più servizi on line. Sono i primi effetti concreti del processo di semplificazione amministrativa e burocratica della Regione Emilia-Romagna. "Semplificare non vuol dire solo snellire i tempi per accedere a un servizio o per aprire un’impresa – commenta il consigliere regionale Pd Tiziano Alessandrini, vice presidente della commissione Politiche economiche.-, ma migliorare concretamente la vita dei cittadini e ridurre sensibilmente i costi".

"Ad esempio, per aprire un’impresa non bisognerà più saltellare da un ufficio a un altro: basterà presentare una domanda all’apposito Sportello unico per le imprese, il Suap, e spetterà agli uffici recuperare i documenti e le autorizzazioni necessari - continua il consigliere -. Ancora, un cittadino che avrà bisogno di un certificato anagrafico o di un documento personale potrà scaricarlo da tutti gli uffici pubblici in rete e non più solo da quelli del Comune di residenza; se quel documento sarà già a disposizione della Pubblica amministrazione, sarà compito degli uffici recuperarlo e non dei cittadini presentare sempre le stesse carte».

«La Regione ha scelto di investire oggi in tecnologia e formazione per risparmiare domani – conclude Alessandrini -. È una rivoluzione culturale nell’approccio della Pubblica amministrazione verso i cittadini che renderà più facile e immeditato l’accesso ai servizi e alle autorizzazioni per le imprese».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo dell'imprenditoria cesenate è in lutto: è morto Augusto Suzzi, fondatore della 'Suba'

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

  • I numeri settimanali del Covid, il Cesenate è l'area più colpita: forte aumento dei contagi

  • Coronavirus, approvato il nuovo decreto: divieto di spostamento tra regioni fino al 15 febbraio

  • Ristoratrice apre le porte del suo agriturismo e accoglie 58 clienti a pranzo e cena: denunciata

Torna su
CesenaToday è in caricamento