Scuola, Sel all'attacco: "Non sia lasciata morire la Settimana della pedagogia"

"Ci auguriamo inoltre che non sia lasciata morire la "Settimana della educazione e della pedagogia" che si è organizzata a Cesena negli ultimi 5 anni proprio a partire dal 20 Novembre 2009": è la questione che Sinistra Ecologia e Libertà pone al sindaco Paolo Lucchi

“A che punto è la convenzione tra Comune, Asl, Università, Provveditorato sul Centro di Documentazione Educativa, siglata da tutti questi soggetti non più tardi dello scorso mese di marzo? Inoltre ci auguriamo inoltre che non sia lasciata morire la “Settimana della educazione e della pedagogia” che si è organizzata a Cesena negli ultimi 5 anni proprio a partire dal 20 Novembre 2009”: sono le due questioni che Sinistra Ecologia e Libertà pone al sindaco Paolo Lucchi. Sel rispetto alla precedente amministrazione non è più presente in giunta e questo ha deteriorato i rapporti col primo cittadino.

Sel in occasione del 20 Novembre, che segna la Giornata della Carta dei diritti dei bambini, ricorda che “soprattutto grazie al nostro contributo, con molta forza nel programma di mandato del Sindaco e del centro sinistra che governa il nostro comune è scritto che i servizi per la prima e primissima infanzia sono la carta d’identità della nostra città. Essi intervengono in modo diretto sullo sviluppo affettivo e cognitivo dei bambini e delle bambine. Anche per questo, garantire servizi per l’infanzia di qualità per tutti diviene esigenza primaria di oggi, della modernità. È moderno, modernissimo, questione attualissima  – non un residuo di logiche superate, secondo una sciocca formula che si sente talvolta opporre -  difendere la gestione pubblica di tali servizi: è qui che da un lato, grazie a una preparazione degli insegnanti che va coltivata, si rende concreta la cura per i bambini molto proclamata e poco attuata, mentre dall’altro si garantisce la pratica della prima forma di democrazia, di integrazione, di partecipazione alla vita collettiva di una comunità.”

“Siamo convinti sostenitori di un reale coinvolgimento di tutti i soggetti interessati - famiglie e personale in primis- e attendiamo un confronto di maggioranza su questi argomenti, se è vero che sono considerati un aspetto caratterizzante del programma condiviso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento